Home Appennino Reggiano La Polizia stradale di Reggio Emilia ha aderito alla campagna europea congiunta...

La Polizia stradale di Reggio Emilia ha aderito alla campagna europea congiunta denominata “truck & bus”

Anche il comando Polizia stradale di Reggio Emilia, unitamente ai distaccamenti di Guastalla e Castelnovo ne’ Monti ha aderito alla campagna europea congiunta denominata “truck & bus”, programmata nel periodo dal 8 al 14 febbraio 2021. Obbiettivo dell’iniziativa quello di verificare la regolarità del trasporto dl merci e persone effettuato dalle società che operano nel settore.

In particolare, le verifiche si sono focalizzate sullo stato psicofisico dei conducenti, sul rispetto dei limiti dl velocità, sul rispetto della normativa ADR sul trasporto delle merci pericolose e tutte le altre prescrizioni sull’autotrasporto previste dalla normativa nazionale e comunitaria.

L’obiettivo ultimo è quello dl elevare gli standard di sicurezza stradale, armonizzando l’attività di prevenzione, informazione e controllo, anche attraverso campagne di comunicazione e operazioni congiunte i cui risultati vengono poi monitorati dal gruppo operativo Roadpol.

I controlli svolti sulle strade provinciali maggiormente interessate dal transito dei mezzi predetti, hanno visto l’impiego dl 32 pattuglie della stradale che hanno permesso dl verificare 110 veicoli, rilevando 30 violazioni che vanno dal mancato rispetto dei tempi dl guida e dl riposo dei conducenti sino all’inefficienza dei veicoli con contestuale fermo degli stessi sino a ripristino delle anomalie riscontrate.

Per quanto concerne il trasporto merci i mezzi pesanti sottoposti a controlli e verifiche in Emilia Romagna sono stati 1.515 nazionali, 185 quelli immatricolati nell’unione europea e 21 quelli immatricolati al dl fuori dell’unione europea. Sul versante del trasporto passeggeri sono stati controllati 13 bus nazionali e 2 bus immatricolati in uno stato dell’unione europea, tre sono state le infrazioni emerse.

L’attività dl prevenzione continuerà, in modo incessante, al fine dl garantire ed elevare, quanto più possibile, gli standard dl sicurezza stradale, armonizzando l’attività di prevenzione, informazione e controllo.