Ora in onda:
____________

Nono appuntamento per la rassegna musicale “Note e Arte nel Romanico” edizione 2020: domenica 9 agosto 2020, alle ore 17 presso l’Oratorio di San Michele Arcangelo, a San Michele di Fiumalbo, il violinista Roberto Noferini ed il chitarrista Donato D’Antonio ci proporranno alcune tra le più celebri composizioni per questo sofisticato duo.

“Quanti capricci!” è il titolo del programma, un percorso musicale dal periodo barocco al secondo Novecento, passando per le immancabili sonate di Paganini.

Roberto Noferini, si è diplomato con lode al Conservatorio Verdi di Milano con G. Baffero e si è poi perfezionato con Arthur Grumiaux e Salvatore Accardo.

Ha vinto numerosi primi premi in importanti concorsi internazionali (Postacchini di Fermo, Lipizer di Gorizia, Perosi di Biella). Al suo debutto a soli 12 anni ha fatto seguito un’intensa attività concertistica. Ha suonato in prestigiosi festival e per importanti istituzioni concertistiche italiane e, all’estero, nelle principali capitali europee, in Sud America, Giappone ed Egitto. Segnalato come uno dei più brillanti violinisti della sua generazione, ha suonato in veste di solista i principali concerti per violino e collabora in formazioni cameristiche con B. Canino, D. Zardi, S. Accardo, C. Rossi, D. D’Antonio, B. Giuranna. Affronta inoltre il repertorio barocco in duo con Chiara Cattani al clavicembalo.

Tra le sue incisioni spiccano due CD per la casa discografica Bongiovanni in duo con Bruno Canino e alcuni CD per Tactus (i 24 Capricci di Paganini, l’integrale delle Sonate di Giuseppe Sarti). È docente della cattedra di violino presso L’Istituto Superiore di Studi Musicali di Fermo e alla Scuola Comunale di Musica “Giuseppe Sarti” di Faenza.

Donato D’Antonio chitarrista eclettico, ha eseguito concerti come solista e con formazioni cameristiche stabili, in sale da concerto e teatri in tutta Europa, USA, Giappone, Sud America, Canada, Estremo Oriente e Nord Africa, in occasione di festival, eseguendo prime assolute in rassegne di musica contemporanea ed importanti stagioni concertistiche. È componente delle formazioni Open Quartet, Tango Tres e Grupo Candombe; si esibisce inoltre stabilmente in duo con il violinista Roberto Noferini, il flautista Vanni Montanari, i chitarristi TiiT Peterson e Marko Feri. Ha avuto occasione di collaborare con molti musicisti fra i quali la virtuosa americana Sharon Isbin, il chitarrista brasiliano Gustavo Costa e il flautista Massimo Mercelli. Collabora regolarmente con molti compositori contemporanei fra i quali: René Eespere, Shafer Mahoney, Aurelio Samorì, Azio Corghi, Franco Cavallone, Albino Varotti, Pierluigi Telli, Massimo Piva, Andreina Costantini, Giuseppe Cangini, Gian Paolo Luppi, Marco Biscarini, Paolo Geminiani, Daniele Furlati, Rossella Spinosa, Gianluca Baldi, Rubens Russomano Ricciardi, Martin Queralto, Hidehiko Hinohara, Fausto Razzi, Giorgio Colombo Taccani, Mauro Montalbetti.

Ha più volte eseguito per Rai Radio tre prime esecuzioni e ha pubblicato Cd per le etichette Mobydick, ERP, Borgatti, Materiali Sonori, RMN music, Tactus. Ha avuto occasione di collaborare in reading e piece teatrali con scrittori, attori e performer fra cui il compianto Roberto Freak Antoni.

Svolge attività didattica presso il Liceo Musicale Statale Canova di Forlì. È co-fondatore di “Diatonia” con cui si occupa dal 1996 di progetti legati all’arte contemporanea, curatore musicale del Museo “Carlo Zauli” e coordinatore artistico e didattico della Scuola Comunale “Giuseppe Sarti” di Faenza.

Tutti i concerti della rassegna “Note e Arte nel Romanico” sono ad ingresso libero e gratuito.

Ricordiamo che i concerti vengono organizzati e realizzati in base alle normative anti-contagio COVID-19. Visti i posti a sedere limitati, si prega di accedere per tempo alle sedi dei concerti, evitando assembramenti anche nelle fasi di parcheggio dell’auto. Quest’ultimo dovrà avvenire non in prossimità del luogo dedicato al concerto per permettere le operazioni di accoglienza del pubblico e il deflusso dopo il concerto. Ricordiamo inoltre che è obbligatorio l’uso della mascherina.

La direzione artistica si riserva la possibilità di annullare il concerto per cause di forza maggiore o di apportare modifiche al programma.

Tutte le informazioni verranno pubblicate sulla pagina Facebook “Note e Arte nel Romanico”.