Home Appennino Reggiano Vendeva la droga su Facebook, minorenne arrestato dai Carabinieri di Castelnovo Monti

Vendeva la droga su Facebook, minorenne arrestato dai Carabinieri di Castelnovo Monti

carabinieri-informatica2Non era una strategia di marketing della droga studiata per velocizzare i tempi di consegna, ma quanto probabilmente una tecnica utilizzata nella convinzione di non essere intercettato. A scoprirlo i Carabinieri del Nucleo operativo della Compagnia di Castelnovo Monti che hanno scoperto un 16enne reggiano gestire un’attività di spaccio multimediale. La Procura dei minori di Bologna condividendo con le risultanze investigative dei carabinieri Castelnovesi richiedeva ed otteneva un provvedimento restrittivo di natura cautelare che l’altro pomeriggio è stato eseguito dai Carabinieri che hanno arrestato il minore ora ristretto in regime di arresti domiciliari.

Secondo la ricostruzione investigativa operata dai Carabinieri, il giovane dall’agosto dell’anno scorso a maggio di quest’anno avrebbe effettuato svariate cessioni a giovani anche minori cedendo loro piccoli quantitativi di hascisc. Stando a quanto emerso nel corso delle indagini il 16enne “iniziava” i giovani offrendo loro “canne” a gratis per poi averli quali suoi clienti. Per non destare troppi sospetti prediligeva i contatti su Facebook portando avanti l’illecita attività grazie al servizio di chat del social network. La rete non pare però avergli garantito l’impunità in quanto i Carabinieri del Nucleo Operativo di Castelnovo Monti vagliando alcune segnalazioni e registrando effettivamente un aumento esponenziale di consumo di droga tra i giovanissimi dell’Appennino reggiano molti dei quali suoi amici, si sono “infilati” nella rete ricostruendo l’illecita attività del giovane pusher tecnologico, finito quindi in manette.