Ora in onda:
____________

Terzo appuntamento per la rassegna musicale “Note e Arte nel Romanico” edizione 2020: Sabato 25 luglio 2020, alle ore 21 presso la Pieve Romanica di Santa Maria Assunta, a Rocca Santa Maria di Serramazzoni, saranno protagonisti della scena il soprano Paola Sanguinetti e l’organista Stefano Pellini con il programma “Note di preghiera”, un viaggio musicale tra il 1600 e il 1800 sulle note dei più celebri componimenti a tema sacro.

 

Paola Sanguinetti: ha conseguito gli studi musicali presso il Conservatorio “Arrigo Boito” di Parma e li ha proseguiti frequentando l’Accademia Lirica Internazionale di Katia Ricciarelli. Nel 1994 ha vinto il Concorso Nazionale “Mattia Battistini” di Rieti.

È stata la protagonista di diverse opere liriche quali Le Nozze di Figaro di W. A. Mozart, La Cambiale di Matrimonio di G. Rossini, L’Elisir d’Amore di G. Donizetti, La Bohéme, Il Tabarro Suor Angelica e Tosca di G. Puccini, Pagliacci di R. Leoncavallo, La Traviata di G. Verdi.

È inoltre stata Donna Elvira nel Don Giovanni, Desdemona in Otello, Leonora nel Trovatore, Adriana Lecouvreur nell’omonima opera di Cilea.

Dal repertorio sacro ha interpretato i Carmina Burana di Orff, la Petite Messe Solennelle di Rossini, lo Stabat Mater di Pergolesi, i Vesprae Solennes De Confessore e il Requiem di Mozart.

Sotto la direzione del Maestro Romano Gandolfi, con l’Orchestra “I Virtuosi di Praga” e il Prague Chamber Choir ha inoltre partecipato all’esecuzione in prima assoluta dell’Oratorio La Divina Provvidenza del compositore contemporaneo Narciso Sabbadini.

Dal 1997 collabora attivamente con il tenore Andrea Bocelli esibendosi al suo fianco nei Tour in Europa, Nord America, America Latina, Emirati Arabi, Asia, Australia, Nuova Zelanda, Israele, oltre che in numerosi concerti in Italia. Ancora con Andrea Bocelli ha registrato alla BBC Radio 2 di Londra un concerto per la trasmissione “Friday Night is music Night” con la BBC Orchestra diretta dal Maestro Marcello Rota. È stata inoltre sua ospite per il concerto-evento che ha inaugurato il “Teatro del Silenzio” di Laiatico nel 2007 e nell’edizione del 2011.

Si è esibita nei più prestigiosi teatri, tra i quali il Teatro Regio di Parma, Filarmonico di Verona, Donizetti di Bergamo, Teatro delle Muse di Ancona, il Politeama Greco di Lecce, il San Carlo di Napoli, KKl di Lucerna, Great Hall of the People di Pechino, Parco della Musica di Roma, Wembley Stadium di Londra, Arena di Pola, Waldbuhme di Berlino, Musikverein di Vienna, Opera di Stato di Praga, Berliner Philarmonie, ecc.

Svolge inoltre un’intensa attività concertistica, principalmente in duo con l’arpista Davide Burani, ma anche con altre formazioni come L’Orchestra Roma Sinfonietta, Gli Archi Italiani, I Solisti di Parma, Il Quartetto di Cremona e l’attrice Paola Gassman con la quale ha ideato lo spettacolo “Mio caro mago, un bacio sul cuore” dedicato a Giuseppina Strepponi.

 

Stefano Pellini: Nato a Modena, diplomato in Organo col massimo dei voti, ha completato i percorsi formativi di II livello in Discipline Musicali (Organo) e Didattica della Musica, entrambi con lode.

Perfezionatosi con L. F. Tagliavini, M. Torrent, A. Marcon, P. Westerbrink, B. Leighton, K. Schnorr, O. Mischiati, M. Imbruno, svolge un’intensa attività concertistica sia in veste di solista che in varie formazioni.

Ha inaugurato restauri di importanti organi storici, nonché strumenti di nuova concezione. Ha inciso “Riverberi, 900 e oltre” per Elegia Records (giudizio “ottimo” della rivista “Musica”) e sue registrazioni sono state trasmesse dalla Radio Vaticana. Nel 2016 è uscito un CD monografico dedicato alla musica di J. S. Bach, recensito con 5 stelle e il giudizio “eccezionale”, inoltre è appena uscito un CD dedicato a Händel, sempre per Elegia.

Titolare dell’organo monumentale dell’Abbazia di San Pietro di Modena, nonché dello storico organo cinquecentesco della Chiesa di S. Maria delle Assi in Modena – al quale ha dedicato il CD “Organ music around Via Aemilia” (anch’esso giudizio “ottimo” della rivista “Musica”), membro della giuria in concorsi organistici internazionali, ha tenuto circa settecento concerti in Italia e all’estero (Europa, Giappone, USA).

***

Tutti i concerti della rassegna “Note e Arte nel Romanico” sono ad ingresso libero e gratuito.

Ricordiamo che i concerti vengono organizzati e realizzati in base alle normative anti-contagio COVID-19. Visti i posti a sedere limitati, si prega di accedere per tempo alle sedi dei concerti, evitando assembramenti anche nelle fasi di parcheggio dell’auto. Quest’ultimo dovrà avvenire non in prossimità del luogo dedicato al concerto per permettere le operazioni di accoglienza del pubblico e il deflusso dopo il concerto. Ricordiamo inoltre che è obbligatorio l’uso della mascherina.

La direzione artistica si riserva la possibilità di annullare il concerto per cause di forza maggiore o di apportare modifiche al programma.

Tutte le informazioni verranno pubblicate sulla pagina Facebook “Note e Arte nel Romanico”.