Home Cronaca Si disfa dello stupefacente e aggredisce i carabinieri: 20enne denunciato a Reggio...

Si disfa dello stupefacente e aggredisce i carabinieri: 20enne denunciato a Reggio Emilia

All’atto dei controlli operati da una pattuglia dei carabinieri, ha generato confusione cercando di aggredire gli operanti per riuscire a disfarsi dello stupefacente che nascondeva nelle mutande e che ha gettato sotto l’auto. Non è riuscito nel suo intento in quanto il gesto, seppur rapido, non è passato inosservato ai militari che hanno recuperato l’involucro risultato contenere 32 grammi di marjuana. Altra analoga sostanza, per un peso di oltre 5 grammi, è stata rinvenuta dai carabinieri nella camera da letto del giovane a seguito della conseguente perquisizione domiciliare eseguita.

Per questi motivi, con le accuse di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale, i militari della sezione radiomobile della compagnia di Reggio Emilia hanno denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale un disoccupato 20nne residente a Reggio Emilia, al quale i militari hanno sequestrato complessivamente 37 grammi di marijuana.

E’ accaduto l’altra notte a Reggio Emilia in via Medaglie d’oro della Resistenza, quando una pattuglia notava un’autovettura ferma in un parcheggio con tre giovani a bordo. Alla vista dei militari il conducente ingranava la retromarcia per allontanarsi. L’auto veniva raggiunta e fermata dai militari che procedevano ai rituali controlli. In tale frangente il 20enne, contrariamente ai suoi due amici, incominciava a dare segni di insofferenza ai controlli spintonando i militari e ponendo in essere resistenza attiva. In tale frangente il giovane, credendo di non essere notato, infilava le mani nelle mutande estraendo un involucro che poi gettava sotto l’auto oggetto dei controlli. Dato il reiterato atteggiamento aggressivo nei confronti degli operanti posto in essere sebbene gli stessi amici cercassero di portarlo alla ragione, veniva richiesto in ausilio un altro equipaggio. Nel contempo i militari recuperavano l’involucro che il giovane aveva gettato sotto l’auto, risultato essere una busta di cellophane contenente 32 grammi di marjuana. Alla luce di quanto rinvenuto i militari hanno proceduto a perquisire l’auto, senza rinvenire ulteriore stupefacente. Diverso esito invece la perquisizione domiciliare eseguita successivamente presso l’abitazione del 20enne, che portava al rinvenimento di analoga busta di cellophane custodita nel cassetto del comò della camera da letto del 20enne contenente 5 grammi di marjuana.

Lo stupefacente veniva sequestrato mentre il giovane alla luce delle risultanze dei controlli veniva condotto in caserma e denunciato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti per il possesso della marjuana e resistenza a pubblico ufficiale per la condotta aggressiva posta nei confronti  dei carabinieri nel corso dei controlli.