Home Appennino Modenese Serrati controlli per le strade dell’Appennino. Due denunce per detenzione di stupefacenti

Serrati controlli per le strade dell’Appennino. Due denunce per detenzione di stupefacenti

carabinieri-notturnaI Carabinieri della Compagnia di Pavullo, al fine di prevenire e contrastare il fenomeno dei furti in appartamento e il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno intensificato, in questi giorni, i controlli nell’arco delle ore notturne.

Proprio nella nottata tra giovedì e venerdì, infatti, durante un posto di controllo, i Carabinieri della Stazione di Fanano, hanno denunciato L.M.T., 25enne, italiano, residente a Rosignano Marittimo (LI), operaio, e Q.E. 22enne residente a Serramazzoni (MO), studente responsabili di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Nel corso di un servizio perlustrativo, i militari notavano una macchina ambigua con a bordo due giovani. Insospettiti, credendo potesse trattarsi di ladri, i Carabinieri procedevano a fermare il mezzo.

Al momento del controllo, i due soggetti si mostravano visibilmente agitati.

Così, considerato il sospetto che all’interno del mezzo potesse essere stata nascosta della droga, gli uomini dell’Arma procedevano a perquisizione personale e veicolare rinvenendo un totale di 50,7 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana ed un bilancino di precisione.

I due giovani venivano denunciati in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria.

Oltre al deferimento per detenzione ai fini di spaccio, L.M.T veniva denunciato per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti vedendosi così ritirata la patente di guida ai sensi dell’Art 187 del Codice della Strada.