Home Appennino Modenese Serramazzoni contro il gioco d’azzardo: lunedì 23 febbraio un incontro pubblico

Serramazzoni contro il gioco d’azzardo: lunedì 23 febbraio un incontro pubblico

gioco-azzardoL’Amministrazione Comunale di Serramazzoni, nell’ambito di un programma di iniziative intraprese di sensibilizzazione e informazione rivolte in particolare ai giovani e “ai luoghi a rischio” invita la cittadinanza, associazioni locali, istituzioni scolastiche e loro rappresentanti, a un incontro pubblico sul tema “Il gioco d’azzardo” che si svolgerà lunedì 23 febbraio presso la Sala Polivalente di Serramazzoni, in via Roma. Durante l’incontro, saranno affrontati i temi più sensibili che riguardano quella che sempre più spesso rischia di trasformarsi in una vera e propria patologia, come la mancata consapevolezza delle somme giocate e la convinzione che il tutto sia riconducibile a un semplice gioco, senza implicazioni più gravi.

Dopo i saluti dell’Amministrazione Comunale e del Sindaco, la serata sarà aperta dalla Dott.ssa Maria Pia Biondi, Direttore del Distretto Sanitario 5 di Pavullo dell’Azienda Ausl Modena. Subito dopo ci sarà la testimonianza di “Fabio”, membro dell’Associazione Giocatori Anonimi di Modena.  Seguirà il contributo dello psicologo e psicoterapeuta Dott. Roberto Paola e della Dott.ssa Antonella Parrocchetti, assistente sociale del Servizio Dipendenze Patologiche del Distretto Sanitario di Pavullo. Al termine l’avvocato Laura Bisini affronterà il tema: “Il gioco d’azzardo: il confine tra il lecito e l’illecito; i soggetti coinvolti e le tutele”. Seguiranno gli interventi e le domande del pubblico.

L’iniziativa è promossa dall’Assessorato alle Politiche Giovanili e Cultura del Comune di Serramazzoni, In collaborazione con Ausl Modena Distretto di Pavullo – Servizio Dipendenze Patologiche, l’Associazione Giocatori Anonimi di Modena, e lo studio legale Avv. Bisini Laura.  “Riteniamo preziosa e fondamentale la collaborazione con Enti, Istituzioni socio – sanitarie ed educative e con altre forme di associazionismo e di aggregazione giovanile – commenta Marzia Cipriano consigliere delegato alle Politiche Giovanili e Formazione – sia per informare, sia per avviare percorsi e iniziative che non si limitino a semplici slogan, ma ai quali si intende dare continuità nel tempo, contribuendo insieme alla costruzione di una rinnovata consapevolezza nelle coscienze e nei comportamenti. Nel mese di marzo, affronteremo il tema “Uso dei social network e di internet” , a cura dell’Associazione Nazionale Carabinieri della provincia di Modena, in collaborazione con le scuole e il Comitato genitori di Serramazzoni, con il quale si è costruito un programma di interventi didattici e formativi rivolto agli studenti e ai genitori”.