Home Appennino Modenese Serramazzoni Bene Comune: impegno concreto pur se all’opposizione

Serramazzoni Bene Comune: impegno concreto pur se all’opposizione

Il risultato elettorale non è stato premiante, ma l’ingresso di Giovannini in consiglio comunale, pur se all’opposizione, consegna alla lista Serramazzoni Bene Comune una responsabilità concreta. Da qui l’impegno a portare avanti le tematiche sostenute in campagna elettorale, ritenute fondamentali per sviluppare il paese. Si parte dalla situazione precaria delle scuole, alla convinzione di dover lavorare sulle opportunità offerte dall’Europa, al coinvolgimento dei cittadini nelle scelte. “Pur stando nella minoranza – dichiara la lista – il nostro impegno non sarà minore, lavoreremo a servizio del bene comune”. Di seguito la dichiarazione della lista Serramazzoni Bene Comune:

 

«Nonostante il risultato uscito dalle urne, questo è il momento di ringraziare tutti coloro che hanno sostenuto e dato fiducia a Serramazzoni Bene Comune. Rinnoviamo a tutti il nostro impegno, che grazie alla presenza di Valter Giovannini nel prossimo consiglio comunale, diventa una responsabilità concreta. Un grazie speciale ai cittadini di Varana, che ribaltando le abitudini elettorali della loro frazione hanno dato un contributo determinante al nostro ingresso in consiglio comunale. Siamo nella minoranza, questo è assodato, ma il nostro impegno non sarà certo minore. Si può lavorare per il bene comune anche dai banchi dell’opposizione. Nel nostro programma e tra i cittadini, non abbiamo sostenuto slogan, ma idee e progetti che riteniamo utili se non fondamentali allo sviluppo del nostro comune. A partire dalle scuole, che vanno messe al più presto in sicurezza, per poi provvedere a realizzarne di adeguate. All’adesione al Patto dei sindaci, ed un lavoro approfondito sulle opportunità offerte dall’Unione Europea. Su questo la nostra presenza e la nostra determinazione non mancheranno, e non verrà meno la nostra volontà di includere e coinvolgere i cittadini, partendo dai nostri elettori, ma non escludendo nessuno».