Home Appennino Reggiano Scandiano: unanimità sull’entrata di Viano e Baiso nell’Unione dei Comuni

Scandiano: unanimità sull’entrata di Viano e Baiso nell’Unione dei Comuni

secchia_2Il Consiglio comunale di Scandiano ha approvato all’unanimità (coi voti di Lega Nord, PDL, IdV e PD) l’allargamento ai comuni di Viano e Baiso dell’unione di comuni Tresinaro Secchia – della quale già fanno parte Scandiano, Casalgrande, Rubiera e Castellarano – che gestisce in forma associata le funzioni di polizia locale, protezione civile, servizio informatico e servizio sociale associato tramite ufficio di zona.

L’approvazione ha previsto alcune modifiche allo Statuto dell’unione, tra le quali il numero di 24 consiglieri rappresentanti dei singoli comuni, che verranno d’ora in poi nominati in proporzione alla popolazione delle singole autonomie locali. Pertanto a Scandiano e Casalgrande spetteranno 5 consiglieri a testa (3 di maggioranza e 2 di minoranza), 4 sia a Rubiera sia a Castellarano (3 di maggioranza e 1 di minoranza) e 3 ciascuno a Viano e Baiso (2 maggioranza, 1 minoranza). Le modalità di attivazione delle singole funzioni associate saranno poi stabilite in un secondo tempo – di volta in volta – tramite convenzioni tra i comuni coinvolti e l’unione stessa: al momento è stato approvato l’ingresso dei 2 comuni, con relative modifiche statutarie.

“Questo voto all’unanimità è stato importante – ha ricordato il sindaco di Scandiano Alessio Mammi -: i comuni di Viano e Baiso già erano nel nostro stesso distretto socio sanitario, quindi parte delle decisioni politiche in ambito assistenziale e sanitario sono condivise da tempo. Con questa decisione approvata anche dagli altri comuni del distretto, andiamo a conferire maggiore omogeneità istituzionale a tutto il territorio del distretto Tresinaro – Secchia, un percorso che ci pare corretto. Inoltre è evidente che il peso di rappresentanza di una popolazione più numerosa e di un’area più ampia sarà strategico, anche in ambiti decisionali sovracomunali e provinciali”.