Home Appennino Reggiano Rifiorisce a giugno a Villa Minozzo l’antico Maggio

Rifiorisce a giugno a Villa Minozzo l’antico Maggio

Rassegna-del-Maggio“Si rinnova anche quest’anno nella piazza principale del paese la giornata del Maggio”: il sindaco Luigi Fiocchi presenta così lo spettacolo tradizionale che si terrà domenica pomeriggio (30 giugno 2013) nel capoluogo. “Dalle 15 si esibiranno – spiega il primo cittadino – diversi artisti delle compagnie emiliane, oltre a Pietro Lino Grandi dei Musici e cantori Bel Castello, una compagnia lucchese”.

L’appuntamento aprirà ufficialmente la trentacinquesima edizione della rassegna nazionale di teatro popolare “la Tradizione del Maggio”, che da giugno a settembre “conta oltre trenta rappresentazioni – sottolinea Fiocchi – in Emilia e Toscana, nelle province di Reggio, Modena e Lucca, di cui diverse nel nostro territorio comunale”.

Continua il sindaco: “Infatti, domenica 7 luglio sarà la volta, a Costabona, della società del Maggio costabonese, che rappresenterà Roncisvalle di Romolo Fioroni, mentre il 28 luglio, a Gazzano, andrà in scena, da parte della compagnia maggistica Le Due Valli, La bastarda del Nilo di Miriam Aravecchia”.

Anche in agosto “Villa Minozzo – sottolinea poi Luigi Fiocchi – sarà protagonista di altri spettacoli. Domenica 4, ad Asta, in occasione del quarantesimo anniversario della compagnia Monte Cusna, si terrà una rassegna di brani da Rodomonte. Inoltre, domenica 11, a Morsiano, la compagnia Val Dolo presenterà I Figli di Tanus, sempre di Miriam Aravecchia. Mercoledì 14, a Novellano, la compagnia maggistica del Frassino interpreterà invece La Pietra del Diavolo di Luca Mariani”.

Conclude il sindaco Fiocchi: “Sempre in agosto, giovedì 15 si celebrerà la messa del maggiarino a Costabona e, nel pomeriggio, la società del Maggio costabonese proporrà Barabba di Romolo Fioroni. Domenica 18, infine, a Cervarolo, la compagnia I Paladini della Valle si esibiranno ne Il Drappo Reale di Viviano Chesi”.