Home Cronaca Quattro attività commerciali chiuse a Modena per violazioni alla normativa sul Coronavirus

Quattro attività commerciali chiuse a Modena per violazioni alla normativa sul Coronavirus

La Questura di Modena ha notificato nei giorni scorsi 4 provvedimenti di chiusura ad altrettante attività commerciali, responsabili a vario titolo di violazioni alla disciplina normativa atta a contrastare il “Coronavirus”.

In particolare sono state sospese per 10 giorni, a partire dalla fine dell’emergenza epidemiologica, le licenze relative a due pizzerie, un bar e una sala scommesse.

L’attività di verifica è stata portata a termine dagli agenti della Divisione di Polizia Amministrativa e dell’Ufficio Volanti della Questura. In una circostanza, nel pomeriggio, nella prima periferia di Modena, gli agenti della Polizia Ammnistrativa sorprendevano un gestore di una sala scommesse il quale manteneva aperto il suo esercizio all’interno del quale alcuni avventori erano intenti alle giocate, violando il divieto di chiusura emanato alcuni giorni prima. L’uomo e gli avventori venivano multati dagli operanti e la contravvenzione trasmessa in Prefettura per l’emanazione del provvedimento di sospensione di 10 giorni prima citato.

Stessa sorte è toccata al gestore di un bar ubicato in via Gramsci, in città, il quale veniva sorpreso a servire clienti e a permettere a uno di essi di effettuare delle giocate alle “new slot”.

Due pizzerie del centro storico cittadino, invece, venivano controllate dagli uomini delle Volanti e della Polizia Amministrativa nel corso di due distinte serate e ne venivano multati i gestori e i clienti – che non avevano titolo per trovarsi fuori casa -in quanto servivano pizze da asporto, laddove l’unica attività consentita era quella della vendita a domicilio.

Anche per questi due esercizi è scattata la sospensione disposta dalla Prefettura per 10 giorni.