Home Appennino Modenese Prosegue “Artinscena” con lo spettacolo di danza “Femmes” a Pavullo

Prosegue “Artinscena” con lo spettacolo di danza “Femmes” a Pavullo

artinscenaDanzare significa riappropriarsi della propria forza e dei propri sogni. È con questa dichiarazione d’intenti che lunedì 17 giugno, a partire dalle ore 21, si svolge a Pavullo – in piazza Nassyria presso il centro commerciale la Campanella – lo spettacolo di danza “Femmes”. Si tratta del primo appuntamento del “Pavullo festival danza”, che da quest’anno  rientra nel cartellone di “Artinscena”.
Lo spettacolo di danza “Femmes” vuole essere una forte voce morale che si esprime in difesa di tutte le vittime dell’oppressione, della discriminazione e dell’esclusione a qualsiasi paese esse appartengano e di qualsiasi natura siano i soprusi che esse subiscono. La coreografia è a cura di Giuseppe Polo, in arte Jon B., ballerino di fama internazinale, mentre le interpreti sono: Giulia Bernardini, Giulia Bertoni, Silvia Candeli, Martina Carani, Giorgia Chioma, Greta Guerri, Federica Nicoletti, Martina Nini, Sara Peddio, Sofia Star.

E ancora da lunedì 17 a venerdì 21 giugno è possibile perfezionarsi nelle varie discipline iscrivendosi a stage di danza tenuti da grandi esperti del settore. I modulo di iscrizione sono scaricabili dal sito del “Pavullo festival danza” e i corsi si terranno a Pavullo, presso la New Dance, Galleria Aldo Moro 23.
Lo stage Classico – Tecnica Punte viene tenuto dal 17 al 21 giugno da Cristina Perotti e da Carla Perotti. Cristina, fiiglia d’arte, è stata invitata al Teatro del Cremlino di Mosca a danzare nel ruolo di Esmeralda; successivamente al Festival di Camaguey di Cuba danza la Bella Addormentata e come prima ballerina ospite nel ruolo di Giselle e Paquita danza all’Opera di Bucarest.
Carla Perotti ha iniziato lo studio della danza al Teatro Regio di Torino. Si è poi diplomata alla “Royal Academy of Dance” di Londra, di cui è insegnante riconosciuta. In seguito si è trasferita in Brasile dove è stata prima ballerina al Teatro Municipale di San Paolo. Proprio in Brasile nel ’73 ha ricevuto il premio come “Miglior Ballerina della stagione”. Nell’ambito dell’insegnamento, oltre alle grandi soddisfazioni professionali ottenute, ha dato vita a numerosi laboratori coreografici e gran parte dei suoi allievi danzano e insegnano a livello internazionale  in varie parti del mondo.
Anche lo stage di Tecniche di prese ha luogo dal 17 al 21 giugno, con Jon B. Mentre Sbarra a terra, Classico, sempre dal 17 al 21 giugno, viene tenuto da Giovanna Spinelli. Formata con noti insegnanti di danza classica e moderna come Paolo Aloise, Mauro Astolfi, Alex Atzewi, Jon B, Daniele Baldi, Jozo Borcic, Brian, Manuel Frattini, Corinne Lancelle, è stata ballerina in programma televisivi e ha vinto numerosi premi e concorsi. Nel 2008 partecipa con la scuola al concorso organizzato dall’ISFO nella città di Salerno conquistando il primo posto in tutte le categorie. Dal 2009 è chiamata per lo svolgimento di stage di danza classica e moderna presso scuole di ballerini di fama internazionale.
E ancora uno Stage di Moderno/Contemporaneo, sempre a partire dal 17 fino al 21 giugno, è tenuto da Fernando Pasquini. Ballerino, coreografo, insegnante freelance, collabora con diverse scuole in tutta Italia dal 1998, lavorando contemporaneamente come danzatore presso compagnie in Italia e all’estero. Tiene stage e workshop di Modern, Danza Contemporanea e di Tecnica del Movimento in Inghilterra, Francia, Belgio, Olanda e Italia. È l’Ideatore del Feel&Move, tecnica basata sulla consapevolezza del movimento legata alla comprensione di se stessi attraverso la danza, la musica e le proprie emotività.
E ancora: uno stage di perfezionamento in Contemporaneo si svolgerà invece dal 19 al 21 giugno con Daniele Ziglioli. Specializzato in Modern e contemporaneo negli Stati Uniti (New York e Los Angeles), Vienna e Parigi, dove studia anche Clownerie, già ballerino solista per Spellbound dance Company e assistente coreografo di Mauro Astolfi, nel 2000 lavora accanto alla compagnia del Balletto di Toscana come danzatore in occasione di “Toscana 2000” e nel 2008 a fianco dell’etoile Luciana Savignano e del Maestro Giorgio Albertazzi. Ha ottenuto riconoscimenti come coreografo vincendo tra i più prestigiosi concorsi nazionali di coreografia e da qualche anno si esibisce come performer per eventi di danza Urbana. Insegna e tiene corsi di formazione professionale in tutta Italia e in alcuni centri tra i più prestigiosi d’Europa (Zurigo, Parigi e Bordeaux).
Stage di Hip Hop si svolgono sempre dal 17 al 21 giugno con Simone Alberti. Studia Hip-Hop e Modern Jazz a New York al “Brodway Dance Center” e allo “Steps”, in Francia al Paris Centre e allo Studio L’Envol con istruttori di grande caratura. Si perfeziona poi partecipando a vari stage con Mauro Astolfi, Mia Molinari e Fabrizio Mainini, per la danza jazz mentre per l’hip hop Caterina Felicioni, Poppin Taco, Hassan, Gus Bembery, Antoine, Lesile Feliciano, Jermanie Brown e tanti altri confrontandosi con diversi stili (popping, locking, new style). Attualmente insegna Hip-Hop presso la scuola di danza Gymmoving di Bologna, ISADORA, Body Revolution e Spazio Danza di Faenza, tiene Stages presso importanti strutture Italiane con un ottimo successo.
E ancora per chi vuole perfezionare Contemporaneo dal 17 al 18 giugno potrà farlo con Mia Molinari, una della migliori ballerine presenti nello spettacolo. La Molinari inizia a studiare danza dall’età di sei anni, perfezionandosi nelle discipline Jazz, Funky, Classico, Contemporaneo. Nel 1983, a soli 12 anni, consegue la prima borsa di studio con Peter Laslov. Finalista al Grand Prix de Lausanne. Inizia a lavorare anche in televisione fin da giovanissima, partecipando a importanti spettacoli quali: “Serata d’Onore”, “Fantastico 12”, “Saint Vincent”, “Cerca Rossella”, “Buona Domenica”, “La Corrida”, “Simpaticissima”. Ha ballato al fianco del grande Steve Lachance nel programma: “Mattina in Famiglia”. Attualmente fa parte del cast della trasmissione televisiva “Amici” in qualità di insegnante.
Infine si potrà approfondire la pratica della Breakdance, sempre dal 17 al 21 giugno con Alex Galloni, ballerino del gruppo Breakdance “LegenD CreW” e del gruppo hip hop “SDASH”.

Il “Pavullo festival Danza” prosegue, nell’ambito di “Artinscena”, con diversi appuntamenti: martedi 18 giugno ha luogo lo spettacolo di danza “Empatia”; mercoledì 19 giugno si svolge la performance “Il corpo e la città”, Progetto Theatre Box del Corso professionale di Compagnia Giovanile; giovedì 20 giugno arriva la danza in palcoscenici urbani di “Solidaridanza”, mentre venerdì 21 giugno l’ultimo appuntamento della rassegna è con Street Fighters (hip hop), una competizione “crew vs crew” (coreografia + freestyle) a eliminazione diretta, suddivisa in “zone” (Italia ed estero). Tutti gli appuntamenti sono a Pavullo, a partire dalle ore 21, in Piazza Nassyria, presso il centro commerciale La Campanella.

Il programma completo di “Artinscena”, i comunicati stampa di presentazione dei singoli eventi, le biografie e i contatti degli artisti per eventuali interviste di approfondimento, oltre alle relative fotografie ad alta risoluzione si possono scaricare direttamente dal sito www.artinscena.it