Home Appennino Modenese Primario aggredito, l’indagato non risponde alle domande durante l’udienza

Primario aggredito, l’indagato non risponde alle domande durante l’udienza

Accogliendo le richieste del Procuratore di Modena Lucia Musti e del Pm Enrico Stefani, il Gip Eleonora Pirillo ha disposto la custodia cautelare in carcere per D.A., il 59enne di Palagano accusato dell’aggressione con soda caustica al primario di Cardiologia Stefano Tondi e al figlio, la sera del 10 novembre a Vignola. La decisione è arrivata all’esito dell’udienza sul fermo, provvedimento che il giudice non ha tuttavia convalidato, non ravvisando il pericolo di fuga. L’indagato, che risponde di tentato omicidio pluriaggravato e lesioni aggravate, non avrebbe risposto alle domande del giudice. Secondo l’accusa l’uomo, impiegato nel distretto sanitario di Sassuolo, avrebbe agito mosso da gelosia nei confronti del medico, che da alcuni mesi ha una relazione sentimentale con una sua ex.