Home Appennino Modenese Presentato a Serramazzoni il nuovo laboratorio linguistico della scuola media “Cavani”

Presentato a Serramazzoni il nuovo laboratorio linguistico della scuola media “Cavani”

LaboratorioLinghuisticoÈ stato presentato lunedì 11 aprile il nuovo laboratorio linguistico della scuola secondaria di primo grado “Guido Cavani” di Serramazzoni. L’iniziativa, che consentirà un migliore insegnamento e apprendimento delle lingue straniere, è nata grazie all’interessamento prima e al lavoro poi,  del Comitato Genitori dell’istituto, consapevole che la conoscenza di una o più lingue sia indispensabile per il futuro dei giovani studenti. Sono 14 i computer a disposizione dell’aula, uno per l’insegnante e 13 a servizio degli alunni. Per raggiungere questo traguardo, è stato fondamentale il lavoro comune fra il Comitato, l’istituto scolastico e le tante associazioni di volontariato del territorio, che hanno operato in piena sintonia e collaborazione. I computer, usati ma perfettamente operativi, sono stati ricondizionati da un gruppo di genitori esperti di informatica e sono dotati di un software “aperto”, che sarà possibile modificare e integrare con grande flessibilità e semplicità e che garantirà un utilizzo ottimale per diversi anni.

“Siamo molto contenti – commenta Matilde Silvia Scelsi, presidente del Comitato Genitori -. Questa giornata è il frutto tangibile di tre anni di lavoro, fatti di tante iniziative come la Festa del Volontariato e la Festa della Scuola, con le quali abbiamo raccolto buona parte dei fondi necessari. È stata fondamentale anche la collaborazione con la scuola, la preside e gli insegnanti, che si sono dimostrati molto sensibili a questo nostro progetto”.

Soddisfatta anche la dirigente scolastica Assunta Diener: “Ringrazio davvero il Comitato Genitori, che ha colto un’esigenza che la scuola aveva e ha saputo rispondere con grande generosità. Con questa nuova aula, potremo garantire un apprendimento migliore della lingua inglese e proporre nuove e sempre più moderne iniziative didattiche”.

All’iniziativa erano presenti le delegazioni di “Serrattiva”, la rete che comprende le associazioni di volontariato, le quali hanno devoluto alla causa parte dell’incasso della Festa del Volontariato, con il referente Andrea Convenuti e del Gruppo Alpini Monfestino che, oltre a prestare la propria opera durante lo svolgimento delle feste, ha anche offerto un contributo economico. Per l’Amministrazione comunale è intervenuta Paola Forni, consigliere delegato alla scuola, che ha detto: “E’ un esempio di come il lavoro comune porti a grandi risultati. I genitori hanno creato un gruppo forte e motivato, che ha lavorato con passione e competenza. L’Amministrazione comunale rivolge e tutti il proprio ringraziamento, consapevole che il momento difficile che stiamo attraversando, spesso non ci permette di dare le risposte che vorremmo”.