Home Appennino Bolognese Porretta Soul Festival, dal 18 al 21 luglio la 26esima edizione. Oltre...

Porretta Soul Festival, dal 18 al 21 luglio la 26esima edizione. Oltre 200 musicisti al Rufus Thomas Park

porretta_soul_festivalBobby Rush, Mitty Collier, Latimore, David Hudson, Toni Green, Charles Walker & The Dynamites, Osaka Monaurail. Sono alcuni tra gli attesissimi ospiti della 26esima edizione del Porretta Soul Festival, in programma dal 18 al 21 luglio al Rufus Thomas Park di Porretta Terme, a metà strada tra Bologna e Pistoia.
“E’ un programma molto ricco – ha commentato l’assessore alla Cultura della Regione Massimo Mezzetti durante la presentazione – , il ‘Porretta Soul Festival’ rientra nel panorama degli appuntamenti d’eccellenza, che noi come Regione sosteniamo con il Piano triennale. Purtroppo – ha aggiunto Mezzetti – le difficoltà economiche aumentano di anno in anno, mettendo seriamente a rischio iniziative che hanno peraltro una ricaduta economica molto forte sul territorio”.
Tra le novità dell’edizione 2013, ricordate dal patron del Festival, Graziano Uliani, il ripristino dei seminari (già una trentina gli iscritti), con musicisti americani (direttore Charlie Wood, tastierista), e “tre autentiche leggende: Bobby Rush, che arriva a Porretta con le ballerine; Latimore, uno dei grandi ‘sopravvissuti’ del periodo d’oro del soul, e Mitty Collier, attualmente cantante gospel e pastore in una chiesa di Chicago”.
Anche quest’anno il Festival andrà in diretta su Lepida tv (canale 118); potrà essere seguito anche via internet (www.lepida.tv) e su YouTube Live. Novità della 26esima edizione, l’intero programma verrà trasmesso in HD (Hight Definition). Dopo il Festival sarà comunque disponibile sempre sul sito di Lepida tv e su YouTube.

L’edizione 2013
Come al solito ci saranno esibizioni di artisti in esclusiva europea provenienti da oltreoceano. Attesissimi da tempo, arriveranno due autentici miti del “chitlin’ circuit” (il circuito dei locali per la gente di colore): Bobby Rush, celebrato nel premiatissimo film/documentario di Martin Scorsese “The Blues”, maestro sul palcoscenico di sceneggiate che coinvolgono le sue coriste e Latimore, voce profonda e possente, mentore e artefice del debutto e del successo di Joss Stone. Anche la leggendaria Mitty Collier, oggi Pastor Mitty Collier, che tante volte ha diviso il palco con Otis Redding, sarà a Porretta, confermando il livello qualitativo della kermesse. Un’ulteriore sorpresa riguarda il funk che quest’anno arriva dal Giappone con l’esplosiva “9 piece band” Osaka Monaurail del funambolico James Brown dagli occhi a mandorla, Ryo Nakata.
Non mancherà un appuntamento internazionale con la didattica soul: un workshop di sei giorni con i migliori insegnanti al mondo, musicisti di altissimo livello che in occasione della kermesse terranno corsi di tecnica strumentale, musica d’insieme e arrangiamento. Autorevoli critici come Luciano Federighi ed Edoardo Fassio guideranno i partecipanti nella storia della “Soul Music”. Direttore corsi, Charlie Wood. Complessivamente sono previsti oltre 200 musicisti a cui si affiancheranno band italiane di rhythm & blues su tre palchi, di cui uno “vintage” per una “degustazione musicale” con strumenti da collezionisti in un contesto che comprende mercatini, seminari musicali, proiezione di filmati, conferenze e presentazioni di libri e di dischi.
Per informazioni: www.porrettasoul.it, tel.0534-22021. Biglietti: 18 luglio ingresso gratuito; 19, 20, 21 luglio, costo di una serata 25 euro; abbonamento 65 euro. Prevendite: www.vivaticket.it; www.boxol.it.