Ora in onda:
____________

Dopo la prima denuncia a carico di un 46enne modenese domiciliato nel reggiano, i carabinieri della stazione di Castellarano, che stanno conducendo nel massimo riserbo le indagini relative al brutale pestaggio avvenuto  l’altra sera a Tressano di Castellarano ai danni di un 40enne di Prignano sulla Secchia, hanno identificato e denunciato alla Procura reggiana altre due persone.

Si tratta di un 30enne sassolese residente a Casalgrande e di un 21enne originario e residente a Sassuolo. I tre, unitamente ad almeno altrettanti complici in corso di identificazione, sono chiamati a rispondere del reato di lesioni personali aggravate. La vittima inseguito e raggiunto nel reggiano dopo un acceso diverbio in un bar di Sassuolo, diverbio scaturito per motivi al vaglio dei militari, è stato raggiunto e bloccato da altre vetture. Costretto a fermarsi e a scendere all’auto, è stato preso a calci e pugni, con un tentativo di investimento dal quale si è salvato gettandosi di lato. Portato all’ospedale, è stato ricoverato con una prognosi di 30 giorni per le lesioni riportate dal brutale pestaggio.


Previous articleCoronavirus, dal presidente Mattarella onorificenza di Cavaliere al merito della Repubblica ad un gruppo di cittadini emiliano-romagnoli
Next articleANVA Confesercenti del Distretto ceramico piange la morte di Claudio Maramotti