Home Appennino Modenese Palagano, sindaco querelato da profuga, Manfredini (LN): “solidarietà a Braglia”

Palagano, sindaco querelato da profuga, Manfredini (LN): “solidarietà a Braglia”

“Solidarietà al sindaco di Palagano Fabio Braglia, ripagato con una moneta amara per aver ospitato profughi che ora gli imputano colpe impensabili”. Così il leghista Mauro Manfredini esprime la propria vicinanza al primo cittadino del comune modenese, querelato da una profuga somala che dice di aver abortito il 12 gennaio all’ospedale cittadino a causa del freddo patito nella casa dove era stata sistemata con il marito.

“Conosco Braglia da anni. Sono certo che ha fatto tutto il possibile per garantire a queste persone cure e assistenza adeguate – dice Manfredini -. A loro l’amministrazione ha trovato due domicili alternativi. I due coniugi migranti sono stati dispensati con centinaia di euro, oltre al vitto e all’alloggio garantito, gli importi delle bollette del riscaldamento pagate mi risulta addirittura che siano stati particolarmente salati, a dimostrazione di attenzioni che certo non sono mancate. Rinnovo quindi la mia solidarietà a Braglia ed esprimo piena fiducia nella giustizia, sicuro che saprà fare chiarezza sui fatti e ricomporre questa spiacevole vicenda”.