Home Appennino Bolognese Nuova Porrettana: il sindaco di Sasso Marconi scrive ad ANAS e Prefettura

Nuova Porrettana: il sindaco di Sasso Marconi scrive ad ANAS e Prefettura

La Nuova Porrettana, strada a scorrimento veloce che dal 2009 attraversa Sasso Marconi collegando le frazioni di Borgonuovo e Cinque Cerri con svincoli di raccordo alla viabilità ordinaria e ai caselli autostradali di Sasso Marconi e Borgonuovo, è teatro di frequenti incidenti stradali: sono 18 quelli rilevati dalla Polizia Locale di Sasso Marconi dal 2018 ad oggi, due dei quali mortali.

Già in passato il Comune di Sasso Marconi ha chiesto ad ANAS (Ente che ha in gestione la Nuova Porrettana) l’attivazione di misure di prevenzione (postazioni autovelox, modifiche alla segnaletica ecc.) utili a disincentivare l’alta velocità e a favorire il rispetto delle norme del Codice della Strada.

Ora, davanti ai recenti episodi di cronaca (solo negli ultimi giorni sono avvenuti due gravi incidenti), il sindaco di Sasso Marconi Roberto Parmeggiani ha scritto ad ANAS e Prefettura di Bologna, chiedendo un incontro urgente per individuare e attuare soluzioni condivise utili a ridurre la pericolosità della Nuova Porrettana.

“Siamo molto preoccupati per la situazione della Nuova Porrettana”, osserva il primo cittadino di Sasso Marconi. “E’ fuor di dubbio che serva un atteggiamento responsabile e rispettoso del Codice della Strada da parte di chi si mette al volante, ma la frequenza con cui si verificano incidenti più o meno gravi, dimostra che è necessario procedere quanto prima con azioni concrete. Ad oggi nulla è stato fatto, e questo non è più accettabile. Da parte nostra, la Polizia Locale si è da poco dotata di un apparecchio telelaser per incrementare l’attività di controllo, anche sulla Nuova Porrettana, ma è necessario che tutti gli Enti preposti si attivino per individuare e adottare soluzioni in grado di tutelare la sicurezza delle tante persone che percorrono questa arteria stradale, così importante per la viabilità del nostro territorio”.