Home Appennino Modenese Modena, “Un amore di edicola”: i vincitori

Modena, “Un amore di edicola”: i vincitori

Belloi-Quadrifo-ManzolinoGiovedì 12 febbraio nella Sala degli Arazzi del Comune di Modena si è tenuta la selezione dei migliori scatti fotografici realizzati nell’ambito di UN AMORE DI EDICOLA, il concorso fotografico promosso da SINAGI Modena, rivolto a tutti i clienti delle edicole della provincia di Modena.

Presidente della Giuria è stato nominato Giancarlo Muzzarelli, sindaco e presidente della provincia di Modena. La giuria era composta da Tommaso Rotella, assessore alle attività economiche e promozione della città, Carlo Foschi, fotografo di Prima Pagina, Andrea Marini, caporedattore de La Gazzetta di Modena e Albano Arletti ex presidente SI.NA.GI. Modena.

Sono state premiate cinque fotografie, una per ogni area geografica indicata nel concorso (Modena; Carpi e terre d’argine; Mirandola, Sorbara, Bomporto; Vignola terre dei Castelli e Castelfranco; Sassuolo e Frignano), realizzate da Anna Fraschini presso l’edicola Mercato Albinelli, Fausto Corsini presso l’edicola Arcate di Pavullo, Alide Barbieri presso l’edicola Rivaroli di Finale Emilia, Giordano Grenzi presso l’edicola Quadrifoglio di Nonantola, e infine da Francesco Lioci presso l’edicola Punto Giallo di Budrine, Carpi.

La foto vincitrice dell’area web – che ha ottenuto più mi piace – è quella scattata da Pietro Belloi presso l’edicola Quadrifoglio di Monica Feltrin di Manzolino. Ai vincitori verrà consegnato il premio presso le edicole la mattina di sabato 14 febbraio. Nella stessa mattinata, tutte le edicole aderenti al sindacato SINAGI regaleranno ai clienti un cioccolatino Dolcem per ogni acquisto.

SI.NA.GI. Modena ha promosso questa iniziativa all’interno di un importante progetto, al momento unico in Italia, Edicola Amica, ovvero un nuovo modo di intendere l’edicola, luogo di incontro con i lettori sul territorio, ma ora anche online – www.edicolaamica.it – e luogo in grado di fornire un maggior numero di servizi rispetto a quelli tradizionali, per innovare le professionalità impegnate tutti i giorni sul territorio, aiutandole a fare parte integrata e integrante del nuovo mondo digitale.

Quelle professionalità poi che durante l’Expo, aderendo al progetto Smart Edicola, trasformeranno i loro chioschi in veri e propri  punti informativi, rendendosi disponibili a realizzare insieme all’Amministrazione cittadina, un ulteriore tassello per la promozione delle città.