Home Ambiente Maltempo: frane in Appennino, chiuse diverse strade. La piena defluisce

Maltempo: frane in Appennino, chiuse diverse strade. La piena defluisce

secchia_pienaA Montese uno smottamento a monte della strada provinciale 26 di Samone ha parzialmente danneggiato la sede stradale in u tratto vicino alla frazione di Samone dove, dalla mattina di martedì 19 marzo, si circola a senso unico alternato. Si tratta del terzo smottamento in pochi giorni lungo l’arteria: si circola senso unico per frana in un altro tratto sempre nei pressi della frazione e all’incrocio con la provinciale 623.

I tecnici provinciali hanno predisposto un progetto di intervento che sarà realizzato non appena le condizioni meteo lo permetteranno.

La Protezione civile provinciale sta monitorando con i Comuni le numerose situazioni di dissesto provocate dal maltempo di questi ultimi giorni.

Tra le diverse situazioni critiche spiccano a Prignano la strada comunale Muraglione chiusa per una frana che minaccia anche un allevamento bovino; sempre a Prignano è chiusa per frana anche via Volpogno a Montebaranzone.

A Palagano è ancora chiusa la strada comunale che conduce al villaggio artigianale di Monchio per una frana che ora minaccia anche la strada provinciale 24 e sempre a Palagano sono chiuse anche la strada comunale della Penna a Savoniero e via Lama lunga a Susano.

A Montefiorino è chiusa la strada della centrale di Farneta. A Fanano, invece, è stata riaperta la strada di Ospitale dopo un intervento di sgombero dai detriti caduti dal versante; resta per ora aperta anche la strada di Fellicarolo minacciata da una frana a monte del ponte sul torrente omonimo.

LA PIENA DEI FIUMI SECCHIA E PANARO - RIAPRONO I PONTI A MODENA, PREALLARME IN PIANURA

La piena del Secchia sta attraversando senza particolari problemi i territori dei comuni di S.Prospero e S.Possidonio, mentre quella del Panaro ha superato la zona di Bomporto. L’uscita delle piene dal territorio modenese è previsto nella tarda serata di martedì 19 marzo.

Intanto riaprono a Modena, nel primo pomeriggio, il ponte Alto, il ponte dell’Uccellino sul Secchia e il ponte di via Curtatona sul Tiepido. Ancora chiusi, invece, ponte Motta a Cavezzo sulla sp 468 e il ponte di Strettara a Montecreto sulla sp 40 di Vaglio.

Prosegue lo stato di preallarme della Protezione civile provinciale nei territori di pianura dei comuni attraversati da Secchia e Panaro.

La situazione è sotto il controllo da parte della Protezione civile provinciale dalla sala operativa del Centro unificato di Marzaglia.