Home Appennino Modenese La Guardia di Finanza incontra gli studenti del Berti di Prignano

La Guardia di Finanza incontra gli studenti del Berti di Prignano

Finanza-BertiMattinata fuori dall’ordinario quella di oggi (3/2/15) per gli studenti dell’istituto comprensivo “F. Berti” di Prignano. La Tenenza di Sassuolo della Guardia di Finanza, con in testa il comandante Ten. Federico Salvatore, ha incontrato le classi quarte e quinte elementari dell’istituto, nonché le classi di terza media, nell’ambito del progetto nazionale “Educazione alla legalità economica”, promosso dal MIUR (Ministero Istruzione Università Ricerca) e dalla stessa Guardia di Finanza. Ad accogliere la presenza dei finanzieri, oltre alla dirigente dell’istituto prof. Maria Teresa Grisbino, anche il sindaco Valter Canali, accompagnato dalla polizia municipale di Prignano.

“Tre – ha spiegato il ten. Federico Salvatore – sono stati i temi illustrati agli studenti: l’evasione fiscale e lo sperpero di denaro pubblico, la falsificazione e l’abusivismo commerciale, il commercio della droga e i danni che può provocare sull’organismo. Questa collaborazione tra scuola e istituzioni rappresenta senz’altro un messaggio positivo per gli studenti”.

A chiudere la mattinata, attirando la simpatia dei giovani alunni, è stata Urka, una preziosa collaboratrice a quattro zampe dell’Unità Cinofila della Guardia di Finanza di Modena, che ha mostrato ai ragazzi tutta la sua abilità nello scovare sostanze stupefacenti che, a scopo dimostrativo, erano state nascoste dai finanzieri dentro il cassetto di una cattedra posta nel corridoio dell’istituto.

La dirigente dell’istituto, prof.ssa Maria Teresa Grispino, ha aggiunto: “Ringrazio per il loro intervento la Guardia di Finanza. Abbiamo favorevolmente accolto questa iniziativa perché crediamo che possa contribuire a infondere un senso di legalità e di rispetto delle leggi”.