Home Appennino Modenese Imu agricola, sen. Vaccari “Il Governo modifica il provvedimento”

Imu agricola, sen. Vaccari “Il Governo modifica il provvedimento”

agricoltura_2Il Governo sta lavorando alla modifica del provvedimento sull’Imu agricola: ne da conferma il senatore modenese del Pd Stefano Vaccari, che aveva firmato una interrogazione sulla questione. “E’ stato il sottosegretario al Ministero dell’Economia e delle Finanze Pier Paolo Baretta a darne comunicazione alla Commissione Agricoltura del Senato – spiega Stefano Vaccari – Ha annunciato, testualmente, che il Governo sta “provvedendo ad una modifica delle modalità relative all’applicazione del decreto legge 66/2014 relativo all’Imu agricola con l’obiettivo di rinviarne il pagamento stabilito per il 16 dicembre 2014, anche al fine di rivedere i criteri applicativi”.

Dopo le proteste delle associazioni agricole e dei rappresentanti degli Enti locali di cui si sono fatti portavoce consiglieri regionali e parlamentari del Pd, il Governo ha deciso di modificare le modalità di applicazione del decreto sull’Imu sui terreni agricoli. “E’ stato il sottosegretario al Ministero dell’Economia e delle Finanze Pier Paolo Baretta a darne comunicazione alla Commissione Agricoltura del Senato – conferma il senatore modenese del Pd Stefano Vaccari, firmatario di un’interrogazione parlamentare sulla questione. – Ha annunciato, testualmente, che il Governo sta “provvedendo ad una modifica delle modalità relative all’applicazione del decreto legge 66/2014 relativo all’Imu agricola con l’obiettivo di rinviarne il pagamento stabilito per il 16 dicembre 2014, anche al fine di rivedere i criteri applicativi”. La soluzione tecnica, ha aggiunto il sottosegretario Baretta nella sua comunicazione al Senato, sarà predisposta a breve e verrà adottata dal Consiglio dei ministri con le modalità più opportune.”La decisione annunciata dal sottosegretario Baretta – conclude il senatore Vaccari – porta una boccata di ossigeno agli imprenditori agricoli e dimostra come la pressione che il Pd ha esercitato in questi giorni è stata utile ed è riuscita a conseguire il risultato voluto.
In questo modo, infatti, ci sarà anche il tempo per rivedere le tabelle dell’Imu e i criteri secondo i quali un terreno agricolo è tenuto al pagamento oppure no. Restiamo in attesa, naturalmente, di un provvedimento urgente e tempestivo e che rinvii la scadenza del pagamento almeno a giugno 2015″.