Home Appennino Modenese Imu agricola, parlamentari Pd: “Governo intervenga con urgenza”

Imu agricola, parlamentari Pd: “Governo intervenga con urgenza”

agricoltura_trattoreIl Tar del Lazio ha deciso di rimandare a una prossima udienza la discussione nel merito dei ricorsi contro la nuova classificazione dei Comuni montani per l’applicazione della cosiddetta “Imu agricola”. La decisione del tribunale amministrativo sta sollevando le preoccupazioni delle associazioni di categoria in quanto, non sospendendo il decreto sull’Imu agricola, farebbe rivivere come termine di pagamento il 26 gennaio contestualmente ai contestati criteri altimetrici. “E’ necessario e urgente, a questo punto, un intervento del Governo – confermano i parlamentari modenesi del Pd Davide Baruffi, Manuela Ghizzoni, Maria Cecilia Guerra e Stefano Vaccari – Il Pd si è già mosso in questo senso tanto che proprio ieri si è tenuto un incontro tra una delegazione del Pd, guidata dalla responsabile Agricoltura del Pd nazionale Sabrina Capozzolo, con il sottosegretario al Ministero dell’Economia e delle Finanze Pier Paolo Baretta”. “Baretta ha confermato – spiegano i parlamentari Pd – la volontà del Governo di ripristinare l’esenzione ai fini del pagamento dell’Imu dei terreni agricoli montani, avendo come base di riferimento l’elenco dei Comuni della cosiddetta “montagna legale” elaborato dall’Istat ai sensi della legge 991/1952, e quindi ripristinando la situazione originaria di totale esenzione dal pagamento dei terreni agricoli montani, escludendo dal pagamento altresì gli agricoltori professionali nei Comuni parzialmente montani ai sensi della predetta normativa. Questa, noi crediamo, sia la strada giusta da percorrere, ma la decisione deve essere presa con celerità”.