Home Appennino Modenese Il vincitore di Sanremo 2007 Simone Cristicchi domenica a Prignano

Il vincitore di Sanremo 2007 Simone Cristicchi domenica a Prignano

Simone CristicchiEsordio con un ospite d’eccezione domenica 30 giugno per l’inizio delle manifestazioni dell’Estate Prignanese. A partire dalle 21,30, sul palco del Parco della Pace, il vincitore di Sanremo 2007, Simone Cristicchi, si esibirà nello spettacolo: “Mio nonno è morto in guerra. Voci, canzoni e memorie della seconda guerra mondiale”. L’iniziativa è organizzata da Pro Loco di Prignano, Comune di Prignano e Arci, col patrocinio della Regione Emilia Romagna e della Provincia di Modena. Il costo del biglietto d’ingresso è di 10 euro pro capite (gratuito per gli under 12).

Tratto dall’omonimo libro di Simone Cristicchi (Mondadori, marzo 2012) che raccoglie 57 piccoli racconti di altrettanti reduci della seconda guerra mondiale, “Mio nonno è morto in guerra” è uno spettacolo prodotto da Dueffel Music insieme a Promo Music e vede in scena, al fianco di Cristicchi, due musicisti: Riccardo Ciaramellari al pianoforte e alla fisarmonica e Gabriele Ortenzi al theremin e agli strumenti giocattolo.

Sul palco ci saranno 14 vecchie sedie accatastate, proiettanti sullo sfondo una ragnatela di luce. Una ad una, daranno vita a 14 storie “in bianco e nero”, riguardanti14 piccoli eroi quotidiani che hanno attraversato o sono stati attraversati dalla Seconda Guerra Mondiale. Sono storie di bombardamenti nelle borgate e di fame, storie di madri coraggiose e di prigionieri in Africa, storie di soldati nella ritirata di Russia e di lotta partigiana, storie di campi di concentramento e di esuli fuggiti dall’Istria.

Alternando registri vocali e stilistici diversi, Cristicchi darà vita ad una galleria di personaggi che esprimono rabbia per l’inutile dolore e chiedono leggerezza per sopravvivere. Voci che colmano il silenzio di uomini e donne inghiottiti dal vortice della Storia, ma anche il silenzio di chi ha preferito tacere, per convenienza o per dimenticare un dolore inenarrabile.