Home Notizie Il progetto Fuoriclasse continua: Cecilia Camellini incontra i ragazzi della scuola media...

Il progetto Fuoriclasse continua: Cecilia Camellini incontra i ragazzi della scuola media Parco Ducale

Nonostante le restrizioni dovute al Coronavirus, il progetto “Fuoriclasse una risposta innovativa al fenomeno del Drop out scolastico” ideato e promosso dall’associazione Fuori Campo 11, nel pomeriggio di oggi, venerdì 17 aprile 2020, non si è fermato ed ha proseguito seppur virtualmente presso la scuola secondaria di primo grado Parco Ducale, appartenente all’Istituto Comprensivo Sassuolo 2 Nord. Gli studenti delle classi seconde hanno potuto dialogare con la campionessa paralimpica Cecilia Camellini, la quale ha parlato ai ragazzi della sua vita sportiva e dei valori che a partire dallo sport l’hanno guidata e continuano a guidarla nella sua quotidianità.

«Le scelte non vanno prese per fuggire, ma per andare verso qualcosa» queste sono state le prime parole di Cecilia Camellini mentre si accingeva a rispondere ai tanti quesiti degli studenti, che domanda dopo domanda con grande interesse ed attenzione hanno saputo vincere la timidezza, calandosi all’interno di uno stretto botta e risposta con la campionessa paralimpica di nuoto. Tanti sono stati i temi toccati in termini di educazione e di crescita, ma sicuramente quelli dell’organizzazione e delle scelte personali sono stati un leitmotiv durante la complessità delle due ore in cui ben quattro classi hanno potuto partecipare all’incontro. Cecilia ha quindi proseguito raccontando la sua esperienza scolastica, non facendo segreto anche delle sue difficoltà nel conciliare studio ed attività agonistica, ma proponendo sempre ai ragazzi una chiave di lettura utile a risolvere i piccoli grandi “intoppi” settimanali in cui chiunque pratichi o abbia praticato attività extracurricolari possa essere incappato. Di qui ha continuato ad affrontare gli argomenti più spinosi: dal saper affrontare ed accettare una pesante sconfitta alla gestione dell’ansia, passando per la rivalutazione degli errori e dei fallimenti, anche e soprattutto scolastici, ridefinendo il profondo rapporto che si deve tenere in queste situazioni con sé stessi. Con grande maturità gli studenti hanno dato prova di aver fatto propria la lezione impartitagli dalla storia di Cecilia, in cui il coraggio e la presa delle proprie responsabilità hanno dato luogo ai suoi grandi successi. Insomma un’esperienza davvero esemplare e coinvolgente per tutti che sotto l’attenta guida dei professori, della preside, Maria Luisa D’Onofrio e della psicologa Valentina Marchesi, unitamente ai responsabili di Fuori Campo 11, ha potuto svolgersi regolarmente presso l’istituto sassolese.

L’ORGANIZZAZIONE – “Fuoriclasse” è ideato e promosso dall’associazione sportiva dilettantistica Fuori Campo 11, già impegnata in iniziative di carattere sportivo quali il Festival SportivaMente e la kermesse itinerante “Fuori Campo: una risposta innovativa al fenomeno del drop out sportivo” oltre alle Yellow Run, un progetto di corse-camminate inclusive articolato in un tour nazionale che partirà alla fine dell’estate toccando le città di Sassuolo, Salsomaggiore Terme, Matera e Potenza.