Home Appennino Reggiano Il Consiglio d’Europa promuove turismo, cultura e storia nelle terre di Matilde

Il Consiglio d’Europa promuove turismo, cultura e storia nelle terre di Matilde

Luciano-Correggi2La costruzione di itinerari Culturali Europei del Consiglio d’Europa. Questo l’argomento del seminario in programma per venerdì 14 alle ore 10 presso il castello del Bianello di Quattro Castella, Reggio Emilia. L’evento è organizzato in collaborazione con il Gal Antico Frignano e Appennino Reggiano, la Regione Emilia Romagna, il Fondo Europeo Agricolo per lo sviluppo rurale, Soprip (Agenzia di sviluppo delle province di Parma e Piacenza), Institut Europeen des itineraries culturels.

“Il seminario ‘Itinerari Culturali Europei: un approccio innovativo per lo sviluppo delle aree rurali’ – spiega Luciano Correggi, presidente del Gal Antico Frignano e Appennino Reggiano – si inserisce nelle attività previste dal progetto di cooperazione interregionale ‘Cammini d’Europa: rete europea di storia, cultura e turismo’”.

“La creazione di itinerari culturali europei attraverso regioni o paesi diversi – prosegue il presidente – è un buon punto di partenza per promuovere la varietà e la complessità dell’offerta di turismo culturale in Europa. Tali itinerari offrono un potenziale notevole per il turismo, per lo più ancora da sfruttare. Sono al tempo stesso transnazionali e rappresentativi del patrimonio e dei valori culturali comuni europei. Inoltre, sono considerati un modello sostenibile, etico e sociale, perché si fondano su conoscenze, competenze e ricchezze culturali locali e spesso promuovono destinazioni europee meno note. Il 90% dei percorsi si trova in aree rurali”.

“L’approccio metodologico proposto dal Consiglio d’Europa – afferma il direttore Gualtiero Lutti – offre alcuni accorgimenti tecnici particolarmente importanti per garantire la sostenibilità degli Itinerari nel tempo: essi dovranno essere mantenuti e percorribili. Attraverso le testimonianze di rappresentanti dell’Istituto Europeo degli Itinerari del Lussemburgo e di responsabili di itinerari Culturali Europei, il seminario intende offrire ai partecipanti una concreta opportunità di conoscenza del tema”.

La sede del seminario non è raggiungibile in auto. Pertanto è stato messo a disposizione un servizio navetta dal piazzale della chiesa di S. Antonino Martire, Via Marconi, 5, Quattro Castella, a partire dalle ore 9.15, con servizio continuo fino alla conclusione dei lavori.