Home Appennino Modenese Frassinoro, Pd: “Cominciamo a pensare alla fusione dei comuni”

Frassinoro, Pd: “Cominciamo a pensare alla fusione dei comuni”

Anche in vista delle amministrative 2014, il Pd di Frassinoro ha messo a punto una propria proposta politica di reale cambiamento. Prendendo le mosse da dati concreti, ovvero la flessione demografica e le difficoltà sempre maggiori a far quadrare i bilanci comunali, il Pd propone di cominciare a pensare all’effettiva fusione dei comuni di Frassinoro, Palagano e Montefiorino. Ne risulterebbe un efficientamento della spesa, un maggiore peso politico della nuova entità amministrativa a livello provinciale e regionale e immediati e duraturi vantaggi economici. Ecco la nota del Direttivo del Circolo Pd di Frassinoro:

«L’estate frassinorese registra il ritorno di un argomento da anni scomparso, nel dibattito quotidiano: quello della politica locale, forte forse dell’avvicinarsi delle prossime elezioni amministrative. Come circolo Pd, non possiamo che rallegrarci di questo ritorno d’interesse, dopo anni in cui ci siamo ritrovati, soli, a coltivare il dibattito politico locale, scontrandoci sovente contro un muro di gomma fatto di indifferenza e disinteresse. Da qualche settimana a questa parte, invece, fioriscono ogni giorno speculazioni politiche e scenari amministrativi: dirà poi il tempo, cosa fu reale volontà di cambiamento e cosa chiacchiera da bar. Come circolo Pd, essendo l’unica realtà politica stabilmente attiva e radicata sul territorio comunale, non possiamo che mostrare attenzione per questi “movimenti” che nascono da istanze di cambiamento e da bisogni che spesso abbiamo condiviso, consapevoli di rappresentare l’unico punto di riferimento locale in ambito progressista; posizione che ci porterà, giocoforza, a sostenere attivamente una lista civica che si richiami ai valori di equità, solidarietà e partecipazione: tuttavia, non possiamo che sollevare un punto a nostro avviso dirimente per ogni discussione che ci vedrà coinvolti nei prossimi mesi, fino alle elezioni amministrative della prossima primavera, e oltre. Il nostro comune, come è noto, dopo decenni di flessione demografica, è ormai stabilmente al di sotto dei duemila residenti, continuando la preoccupante discesa che ne mette a rischio la stessa sostenibilità e sopravvivenza – 95 kilometri quadrati di territorio e un bilancio tale da rendere difficile la sola ordinaria amministrazione. Alla luce di questi dati allarmanti, una proposta amministrativa che voglia definirsi di vero cambiamento non può esimersi dall’affrontare l’argomento del superamento degli attuali equilibri nel territorio compreso tra le valli Dolo e Dragone, verso l’effettiva fusione dei tre comuni – Montefiorino, Palagano e Frassinoro – in un’unica entità amministrativa che ricalchi l’attuale unione comunale, in un’ottica di efficientamento della spesa e di maggior “peso politico” sul piano provinciale e regionale, nonché di immediati e duraturi vantaggi economici. Questo implicherebbe, come ovvio, lo spostamento delle sedi comunali da Frassinoro e Palagano verso Montefiorino, più centrale e già sede, per esempio del locale poliambulatorio: ciò comporterebbe la permanenza, a Frassinoro e Palagano, dei soli servizi “alla cittadinanza”; a fronte, tuttavia, degli innegabili vantaggi economici e politici. Come circolo PD, riteniamo che le storiche diatribe campanilistiche debbano cedere il passo a un discorso improntato al realismo e al futuro, consci di quanto funerea sia l’alternativa rappresentata dal mantenimento dello status quo; e siamo certi che la cittadinanza saprà rispondere favorevolmente alla prospettiva della fusione, che rappresenta l’unica strada per assicurare la sopravvivenza del nostro amato territorio».