Home Appennino Reggiano Fondi per la Fiera del parmigiano-reggiano a Casina, Filippi: “progetto di legge...

Fondi per la Fiera del parmigiano-reggiano a Casina, Filippi: “progetto di legge in commissione”

parmigianoreggiano_2E’ in discussione in data odierna nella Commissione regionale Politiche economiche il progetto di legge d’iniziativa del Consigliere Fabio Filippi ‘Sostegno regionale alla Fiera del Parmigiano-Reggiano di Casina’.

“L’amministrazione regionale – dichiara il Consigliere Filippi – dovrebbe avere particolare interesse all’incremento del valore, inteso nei suoi molteplici aspetti, del proprio territorio.

La Fiera del Parmigiano-Reggiano di Casina è tra le più importanti rassegne regionali dedicate al Re dei formaggi. Un’iniziativa importante per il territorio e per l’economia regionale.

E’ da attribuire ai nostri produttori il merito di aver conservato, attraverso i secoli, la patente di nobiltà del Parmigiano-Reggiano, la storia recente è la sommatoria di come i circa 380 piccoli caseifici artigianali della zona tipica, che rappresentano circa 3.500 agricoltori produttori di latte, abbiano conservato inalterato il metodo di lavorazione e il livello qualitativo-organolettico del prodotto.

Il Parmigiano-Reggiano è da sempre componente privilegiata dell’economia locale, risulta pertanto opportuno finanziare e tutelare tutte quelle iniziative finalizzate alla promozione, allo sviluppo e alla vendita di un prodotto unico, che assegna all’Emilia-Romagna un importante primato in ambito agroalimentare.

Partendo da un marchio e da un prodotto conosciuto a livello globale come il Parmigiano-Reggiano, uno dei principi delle nostre produzioni agroalimentari, e da un evento tradizionale che si ripete da ben 47 anni, la Fiera del Parmigiano Reggiano di Casina, è possibile costruire un volano di sviluppo per un intero territorio. Investire su questo evento può essere un incentivo importante, un impulso alla realizzazione di una strategia di marketing territoriale che coinvolga tutto il sistema territoriale legato alla produzione del Parmigiano Reggiano, fondata su: qualità, territorialità, tracciabilità e sostenibilità ambientale.

In prospettiva dell’Expo 2015 è necessaria un’attenzione particolare al comparto agroalimentare che costituisce peraltro un elemento talmente trasversale che può davvero essere il collante di tutti gli altri settori.”