Home Cronaca Ennesimo colpo ai trafficanti di droga da parte dei Carabinieri sassolesi: 2...

Ennesimo colpo ai trafficanti di droga da parte dei Carabinieri sassolesi: 2 arresti e 189.000 € sequestrati

I militari dell’Arma ritengono di aver eliminato in Maranello e Formigine due importanti fonti di spaccio. L’operazione di polizia giudiziaria in tema di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti da parte della Compagnia sassolese è scattata nel primo pomeriggio di ieri. 12 militari del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno tratto in arresto, a Maranello e Formigine, due italiani, 38enni, entrambi disoccupati, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti che avevano allestito una piazza di spaccio presso le loro abitazioni.

I Carabinieri, attraverso attività prolungate di pedinamento, controllo e osservazione, avevano capito che presso le abitazioni dei due ci poteva essere una fiorente attività delittuosa.
Attraverso un blitz contemporaneo i militari sono riusciti in pochi secondi ad entrare nelle loro abitazioni; nessuno dei due è riuscito a disfarsi dello stupefacente, rinvenuto celato in un’ intercapedine e nel battiscopa.
La cosa più sorprendente è che ad entrambi, oltre alla droga è stato rinvenuto un ingente quantitativo di denaro che gli stessi avevano accumulato con l’attività di spaccio.
A casa dell’italiano di Maranello 96.200 €, che in base all’85 bis del decreto del presidente della Repubblica 309/ 90 sono stati sequestrati in quanto derivanti dall’attività delittuosa, così come i 35 grammi di hashish rinvenuto.
A casa dell’italiano di Formigine 93.300 €, anch’essi sequestrati così come i 388 grammi di cocaina.
I due sono stati tradotti presso la casa circondariale di Reggio Emilia a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Nonostante le restrizioni emergenziali, il fenomeno dello spaccio purtroppo non cenna a diminuire.
Dall’inizio di questo anno 2020 la Compagnia di Sassuolo ha sequestrato quasi 500.000,00 euro in contanti, arrestato 37 persone, sequestrato oltre 10 kg di sostanza stupefacente del tipo cocaina e hashish, che avrebbero fruttato altri 750.000,00 euro.