Home Appennino Modenese Domani storia, musica e teatro di strada animano ‘Artinscena’

Domani storia, musica e teatro di strada animano ‘Artinscena’

FiumalboIl comune di Fiumalbo con la direzione artistica e organizzativa del CERS Italia organizza una grande rievocazione storica dedicata alle vicende che trasformarono radicalmente la vita sociale e la cultura nei territori del Frignano. Appuntamento, dunque, domani, sabato 17, e domenica 18 agosto per “Fiumalbo, Roma e i friniati”.Nel centro storico di Fiumalbo e nelle immediate vicinanze saranno ricostruiti momenti di vita militare e civile che vedranno impegnati, tra gli altri, gruppi di rievocazione storica, artigiani e operatori didattici, che accompagneranno il visitatore in un viaggio nella storia antica di questi luoghi. Fulcro dell’attività rievocativa saranno: il villaggio del popolo Friniate, dove animatori e ricostruttori storici ricreeranno le abitudini quotidiane e le tecniche guerresche al tempo dell’invasione romana con attività didattiche e ludiche, ed il castra temporaneo romano (accampamento fortificato) in cui si svolgeranno le azioni quotidiane relative alle tecniche militari, all’occupazione del territorio, alla centuriazione, alla fortificazione dei castra temporanei e stanziali ed alle azioni militari intraprese contro le popolazioni celtiche. Accanto alla ricostruzione storica saranno realizzati alcuni laboratori didattici dedicati a ragazzi e adulti in cui si potranno apprendere e mettere in pratica alcune tecniche artigianali del tempo come il mosaico. Sempre ai ragazzi è dedicato l’arruolamento alla legione e un laboratorio di attività fisica per bambini e ragazzi sull’addestramento legionario.

L’apertura della manifestazione è affidata a “La storia tra le mani”, laboratorio didattico in programma domani, sabato 17 agosto alle ore 14 negli insediamenti antichi e nell’area della didattica. Sempre a partire dalle ore 14 si potrà accedere alla visita didattica “Storiaviva tra Romani e Friniati” dell’insediamento celtico/friniate e della centuriazione romana, dei legionari e del castra temporaneo. Presso l’anfiteatro di Fiumalbo, alle ore 15, si potrà assistere all’esibizione di tecniche militari del popolo dei Friniati “I Celti in guerra” e alle ore 16 alla dimostrazione di tecniche militari dei legionari di Roma “La macchina militare romana”. Spostandosi in Piazza Iolanda, alle ore 18, si potrà ammirare “I Friniati in guerra con Roma. Scontro tra le due fazioni”, mentre alle ore 21 inizieranno le ronde per la città a conclusione del primo giorno di manifestazione.

 

Follie, giochi, magia, incanto, genio, sregolatezza. Ecco gli ingredienti dello spettacolo “Tre per uno” in programma al Teatro all’aperto di Lama Mocogno domani, sabato 17 agosto, alle ore 21. Un folle gioco musicale in cui i tre contendenti diventeranno…uno! Ad animare la serata saranno Claudio Mattioli (pianoforte, voce e fisarmonica), Massimiliano Barbolini (tenore) e Barbara Zanasi (attrice) per la regia di Guido De Maria.

 

“Fantasticheria”, il Festival degli artisti di strada, vi aspetta per le vie e le piazze di Sestola dalla mattinata di domani fino a tarda sera con alcune tra le compagnie di maggior successo del teatro di strada in Italia che si esibiranno con numerosi spettacoli, intrattenimenti e fantastiche sorprese.

Si comincia, di mattina, con “Senza denti”, le performance itineranti di Le Due e Un Quarto, in cui due infanti precoci senza denti, senza parole e senza benzina si spostano autonomamente sui loro passeggini, rendendo i passanti complici delle loro acerbe imprese. La compagnia teatrale “Le due e un quarto” nasce nel 2007 a Torino per opera di Silvia Laniado e Martina Soragna che partendo dalla loro formazione di Teatro Fisico, mettono a confronto il corpo del burattino, il corpo di attrice e i loro rispettivi movimenti, elaborando uno stile personale, in cui la comicità permette di offrire spunti di riflessione. Il duo si esibisce in teatri, varietà, festival di teatro di figura e di strada in Italia e all’estero. Per lo spettacolo “Senza denti”, il Duo ha vinto il Premio Gianduia di pezza 2010 Menzione speciale al Festival Mirabilia del 2010.

Si prosegue poi, sempre tra le vie di Sestola, con Jordi international che sale in sella su di un motorino d’epoca per diventare: Jordi en Solex. Un personaggio eccentrico, dalla grande mimica che a prima vista, sembrerebbe un meccanico pazzo, eppure è un clown, dotato di ben poche abilità ma con un gran feeling per le cose assurde. Jordì Beltramo, artista con esperienza decennale nell’arte di strada, negli anni ha dato vita a diversi personaggi/performance, passando dalle statue viventi al mimo, al clown, al teatro, alla danza, esibendosi nei più rinomati festival di teatro di strada, e nelle piazze di mezza Europa. Inoltre collabora a diversi progetti sulla comicità e l’espressione corporea, all’organizzazione di open stage e di eventi collegati al teatro di strada e in collaborazione con Claudia Bellasi cura la direzione Artistica del Festival Internazionale di teatro di strada Asfaltart.

“Non Fatemi Alterare!!!” è invece lo spettacolo di Raff, protagonista alquanto timido e impacciato che, nonostante la sua poca disinvoltura, non esita a girovagare per piazze e paesi, alla ricerca di nuove emozioni, per regalare momenti di stupore, allegria e provocazione. Raffaele Rizzo ha partecipato a numerosi stage di approfondimento delle differenti tecniche di giocoleria e di arte di strada, studiando con affermati giocolieri, artisti di strada e teatranti. Ha collaborato con i Giullari Senza Frontiere, l’Associazione Clown One Italia e l’Associazione ONLUS Veronica Sacchi (dopo aver frequentato un corso di formazione per clown terapisti condotto da Ginevra Sanguigno).

Ritornano, poi, Le Due e Un Quarto, questa volta con uno spettacolo sul palco in Piazzetta Marconi alle ore 21. Martina Soragna e Silvia Laniado, con la regia di Adrian Schvarzstein, le scenografie di Bruno Geda e le musiche orginali di Alberto Mompellio, daranno alla luce uno spettacolo di bebè: “Senza denti”, due neonate precoci che mostrano l’infanzia dalla loro prospettiva, con innocenza e crudeltà. Silvia Laniado è laureata con lode in Scienze Umanistiche per la Comunicazione, con una tesi sul teatro di strada ed è diplomata presso il Conservatorio di Milano in Teoria e solfeggio. Si è diplomata in arte teatrale presso la scuola triennale intensiva di Teatro Fisico P.A.U.T. diretta da Philip Radice. Ha seguito stage di burattini e di clown, ha studiato canto jazz e canto lirico presso la scuola civica di Torino e ha frequentato la scuola del Teatro Tascabile di Bergamo. Ha cantato come solista nell’opera lirica “La prova dell’Accademia Finale”, con la regia di Ugo Gregoretti presso il teatro Donizetti di Bergamo. Martina Soragna ha conseguito il diploma in arte teatrale presso la scuola triennale intensiva di Teatro Fisico P.A.U.T. (Performing Arts University of Torino) diretta da Philip Radice. Si è diplomata come attrice di animazione su nero presso il Teatro del Buratto di Milano, ha frequentato il corso di “burattino pedagogico”, lo stage di marionettistica e si è formata in tecniche circensi presso la scuola di Circo “Carampa” di Madrid e la “Scuola di Cirko” di Torino. Nel 2007 fonda insieme a Silvia Laniado la compagnia teatrale “Le due e un quarto”, con cui si esibisce in festival, teatri e varietà in Italia e all’estero. Dal 2009 collabora con il Teatro della Caduta.

A seguire, sempre a Sestola ma in Piazza Vittoria, va in scena “Le Invasioni Lunari”, l’ultimo appuntamento di domani sabato 17 agosto. La performance di teatro, danza e visual a cura di Francesca Krnjak si muove in una danza rara, che è di per sé musica e armonia. Avvolta dal candore di un costume lunare e dallo stupore di chi la osserva nella sua magica diversità di un personaggio fiabesco, ParolaBianca distribuisce minuscoli messaggi di saggezza, per sottolineare la bellezza e il mistero dell’esistenza e della creatività.

 ***

“Artinscena”, organizzato con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, della Regione Emilia Romagna e della Provincia di Modena torna domenica 18 agosto con la seconda giornata di rievocazione storica nel centro storico di Fiumalbo e il concerto “Borderline” del Duo Andrea Vettoretti Giovanni Giusto, in programma sempre a Fiumalbo ma all’Anfiteatro alle ore 21.