Home Appennino Modenese Domani doppio appuntamento musicale con ‘Arteinscena’

Domani doppio appuntamento musicale con ‘Arteinscena’

mediterraneaIn collaborazione con Lapam – Federimpresa, la formazione Birkin Tree composta da Fabio Rinaudo (uilleann pipes, whistles), Michel Balatti (flauto traverso irlandese), Claudio De Angeli (chitarra) e Fabio Biale, Violino (violino, bodhran) sale sul palco dalle ore 14.30 di domani lunedì 5 agosto, a Passo del Lupo di Sestola, per proporre il suo repertorio “irish”. Uno stretto dialogo musicale a tre parti, in bilico tra virtuosismo e pathos, alla scoperta degli sterminati paesaggi sonori della musica irlandese. I brani eseguiti dai musicisti in questo spettacolo sono attinti dal vasto repertorio legato alle uilleann pipes e al flauto, i due principali strumenti a fiato utilizzati nella musica tradizionale irlandese. I musicisti inoltre presentano anche alcuni brani contenuti nell’ultimo album “Virginia” appena edito da Felmay.

Birkin Tree, nel corso della loro lunga carriera hanno tenuto più di millecinquecento concerti in Italia ed in Europa e sono l’unica formazione italiana – ed una delle pochissime nel mondo – ad esibirsi regolarmente in Irlanda, dove hanno suonato in alcuni tra i più importanti festival. Hanno partecipato dal vivo a trasmissioni radiofoniche e televisive per Rai 1, Rai 3, Rai Radio 1, Rai Radio 2. La loro musica è stata trasmessa in varie occasioni dalle radio di Germania, Francia, Portogallo, Spagna, Olanda, Norvegia, Irlanda, Inghilterra, Australia, Stati Uniti, Russia e Svizzera. La band ha all’attivo tre incisioni discografiche: Continental Reel (1996), A Cheap Present (1999), 3(three) (2003) – e decine di compilation. I dischi hanno ottenuto lusinghiere recensioni e importanti riconoscimenti dalla stampa specializzata europea e americana. Durante l’estate 2008 i musicisti e fondatori del gruppo Fabio Rinaudo e Daniele Caronna hanno inoltre partecipato come ospiti alla tournée italiana della famosa band irlandese “The Chieftains”.

 

In Piazza Corsini a Fanano, domani lunedì 5 agosto a partire dalle ore 21, si può assistere al concerto “Mediterranea” di Banditaliana Trio. La voce e la chitarra di Maurizio Geri, i sassofoni di Claudio Carboni e l’organetto di Riccardo Tesi disegnano linee melodiche che attraversano il Mediterraneo e raccontano storie provenienti dalla tradizione ma riproposte con la dolcezza dei cantautori.

Banditaliana da quasi vent’anni mette in gioco le esperienze maturate entro progetti originali come PresenteRemoto, Crinali e Acqua foco e vento (sulla musica dell’Appennino tosco-emiliano), Sopra i tetti di Firenze (dedicato a Caterina Bueno), per esprimere in veste più raccolta e intima i brani più suggestivi del loro ampio repertorio.

Riccardo Tesi Compositore, strumentista, ricercatore. Dagli esordi decisamente folk nel 1978 al fianco di Caterina Bueno, alle odierne collaborazioni, la storia musicale del pistoiese Tesi vive di una preziosa continuità fatta di passione e di curiosità onnivore, che dalla tradizione toscana lo ha accompagnato al confronto con quelle italiane, basche, inglesi, francesi e malgasce, con il jazz, il liscio e la canzone d’autore. Numerose e diversissime le collaborazioni sia in ensemble di cui è protagonista, sia come musicista nei lavori dei maggiori autori e interpreti di canzoni italiani, su cui spiccano Fabrizio De Andrè e Ivano Fossati.

Maurizio Geri Chitarrista cantante, le sue prime esperienze sono legate al recupero del repertorio tradizionale della montagna pistoiese; sono i primi anni ’80 e durante la rassegna “Cantar Maggio” organizzata dal comune di San Marcello P.se, Maurizio ha l’occasione di conoscere tre musicisti che segneranno fortemente il suo percorso artistico: Caterina Bueno, Alberto Balia e Riccardo Tesi. Numerose le collaborazioni con musicisti delle più svariate aree, Nik Becattini, Mauro Palmas, Luca Di Volo, Daniele Sepe ecc., così come i concerti nei festival di tutta Europa. Il suo stile chitarristico fonde le tematiche legate alla musica etnica mediterranea con il fraseggio e l’improvvisazione della musica swing-manouche.

Claudio Carboni è un sassofonista italiano molto apprezzato anche sulla scena internazionale. Musicista versatile, capace di passare dai fraseggi secchi e precisi del jazz alle sonorità calde della musica etnica e popolare, di cui è diventato, insieme a Riccardo Tesi e Maurizio Geri di Banditaliana, uno dei maggiori esecutori europei.

 

“Artinscena”, organizzato con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, della Regione Emilia Romagna e della Provincia di Modena torna martedì 6 agosto a Fiumalbo con “La musica di Secondo Casadei”.