Home Cronaca Covid-19: a Modena Polizia locale affiancata dall’esercito nei controlli

Covid-19: a Modena Polizia locale affiancata dall’esercito nei controlli

Continuano sul territorio comunale i controlli per il rispetto delle disposizioni per il contenimento del Covid 19, destinati anche ad intensificarsi in vista delle festività, come indicato dalla Prefettura. Restano infatti in vigore i Dpcm che dispongono di rimanere a casa propria, salvo comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità, ovvero per motivi di salute; vietano gli assembramenti e l’accesso ai parchi pubblici e aree giochi.

Nello scorso week end la Polizia locale di Modena, durante i controlli su alcune delle principali arterie stradali, è stata inoltre affiancata dai militari dell’esercito dell’operazione Strade sicure, i quali hanno anche utilizzato un drone. Sabato e domenica 18 e 19 aprile i controlli stradali effettuati da Polizia locale, insieme a Esercito e Polizia di Stato, si sono svolti sulla tangenziale Quasimodo all’altezza di via Galilei e in via Giardini all’altezza della Motorizzazione civile. Hanno riguardato 52 veicoli in transito e complessivamente 56 persone, di cui solo due sanzionate: un uomo diretto a Casinalbo e una coppia che ugualmente andava a far acquisti in un ipermercato molto lontano dalla propria abitazione.
Inoltre, sabato sera, verso le 20.30 gli operatori di Polizia locale, intervenuti sulla base di una segnalazione, hanno sanzionato quattro uomini, alcuni in età piuttosto avanzata, che bevevano birra e mangiavano cipollotti sotto il portico di via Biagi. I quattro amici, tutti residenti in zona avevano allestito il loro convivio seduti attorno al tavolino di un bar che osserva la chiusura, incuranti del divieto di assembramento.
I controlli sulle strade e nei parchi cittadini proseguiranno per tutta la settimana e vedranno impegnate durante ogni turno tre pattuglie della Polizia locale; in taluni giorni si svolgeranno con la modalità del posto di controllo stradale su grandi arterie e vedranno impegnati anche i militari dell’Esercito.

BLOCCATO E DENUNCIATO UNO SPACCIATORE

Nel pomeriggio di sabato 19 aprile, verso le 16.30, durante i consueti controlli per l’osservanza delle disposizioni per il contenimento del Covid 19, la pattuglia della Polizia locale di Modena ha notato un vivace scambio tra due uomini presso l’area di parco Pertini.

Raggiunti, uno dei due, un uomo di nazionalità italiana, ha detto agli operatori di essere stato avvicinato dall’altro, uno straniero, il quale gli avrebbe offerto della sostanza stupefacente che lui ha rifiutato e ne sarebbe nato un breve diverbio.

Mentre ascoltavano la versione dell’italiano, l’altro uomo ha cercato di darsela a gambe lasciando cadere a terra un piccolo involucro, ma dopo pochi metri è stato fermato dai due agenti ai quali ha ammesso di aver cercato di disfarsi di un quantitativo di droga che egli stesso ha poi raccolto da un’aiuola, poco più di mezzo grammo di marijuana. A un controllo più meticoloso degli operatori, dal cespuglio è però spuntato un involucro maggiore con altri 11 grammi della stessa sostanza.

Lo straniero, un 30enne di nazionalità ghanese, regolare sul territorio italiano ma con numerosi precedenti per detenzione e spaccio di droga, è quindi stato portato al Comando per l’identificazione e denunciato per spaccio. Inoltre, l’uomo è stato anche sanzionato per inosservanza al Dpcm per il contenimento del Covid 19.