Home Appennino Modenese Coronavirus, altri medici e infermieri in aiuto al territorio modenese grazie alla...

Coronavirus, altri medici e infermieri in aiuto al territorio modenese grazie alla Protezione Civile

Sono arrivati alla vigilia di Pasqua e sono in servizio nuovi infermieri e medici assegnati all’Azienda USL di Modena e all’Azienda Ospedaliero – Universitaria di Modena. Tutti fanno parte del contingente di volontari “arruolati” dalla Protezione Civile e destinati in missione per un periodo di 21 giorni presso le strutture ospedaliere e sanitarie dell’Emilia-Romagna per fronteggiare l’emergenza Coronavirus.

Per quanto riguarda l’AUSL, gli infermieri sono Rosa Esposito e Antonio Cherubini, provenienti da Roma, e sono stati destinati alla Casa Residenza Anziani “Cortenova” di Novi di Modena, in supporto alle attività assistenziali a favore degli ospiti. Si tratta di operatori che vantano un’esperienza ospedaliera e dunque, essendo già formati, possono essere operatovi fin da subito. Altri due infermieri, Silvio Zupa e Cristiana Incagli hanno invece preso servizio CRA Casa della Speranza di Gusciola di Montefiorino. I quattro si aggiungono a Roberto Paludetto e Virgile Petraccone, che ai primi di aprile, sempre assegnati all’AUSL di Modena sempre dalla Protezione Civile, hanno preso servizio presso la Casa Residenza Anziani Francesco e Chiara di Pavullo.

Due sono i medici arrivati nei giorni scorsi: Gerardo Amabile proveniente da Napoli è stato affidato al Dipartimento Cure Primarie in supporto alle attività complessive. Arrivata lo scorso fine settimana anche Catia Colecchi, medico legale abruzzese, che è già al lavoro presso la Sanità pubblica. Si aggiungono a un altro medico, Michelangelo Ciurleo, che ha preso servizio ai primi di aprile presso l’Ospedale Santa Maria Bianca di Mirandola.

Anche all’Azienda Ospedaliero – Universitaria di Modena, Venerdì Santo è entrato in servizio un medico. Si tratta del dottor Michele Gargano che presta servizio presso l’Anestesia, Rianimazione e Terapia Intensiva dell’Ospedale Civile di Baggiovara. Sabato scorso, invece, è entrato in servizio il dottor Giovanbattista Palmieri, presso la Medicina Oncologica del Policlinico di Modena dove esiste l’Osservazione Breve Oncoematologica, che accoglie in urgenza pazienti da tutta la provincia. A questi si aggiungono 2 infermieri, Leonardo Diliso ed Eleonora Scrimali, in servizio alle Malattie Infettive del Policlinico.