Home Cronaca Controlli straordinari disposti dal Questore di Reggio Emilia nella zona stazione storica

Controlli straordinari disposti dal Questore di Reggio Emilia nella zona stazione storica

Nella mattinata di ieri è stato effettuato un servizio nell’area Stazione Storica e Ex Reggiane. L’attività ha visto l’impiego di personale del posto della Polizia di Stato Turri, del Reparto Prevenzione Crimine e 2 pattuglie della Polizia Locale con anche l’unità cinofila per un totale di 19 uomini.

Il fiuto del cane Victor, ha permesso di rinvenire sei involucri di sostanza stupefacente del tipo marijuana nascosta nei cespugli del Piazzale Europa. Nella piazza Marconi, il cane ha fiutato un cittadino straniero che infatti possedeva una piccola quantità di sostanza stupefacente tipo hashish per uso personale. In totale la sostanza sequestrata ammonta a 20 grammi circa. L’attività estesa anche alle vicine via IV Novembre, via Eritrea e via Don Alai. Le persone controllate sono state 20 di cui 8 con precedenti di polizia ed uno segnalato quale assuntore ex art.75 D.P.R. 309/90.

I rinforzi del Reparto Prevenzione Crimine richiesti dal Questore al Dipartimento della P.S. continueranno a presenziare l’area che già prima del lockdown era stata interessata da una massiccia presenza.

Disposta inoltre l’intensificazione dei controlli ai sottoposti agli arresti domiciliari. Accertata l’assenza di uno straniero, B. K. classe 1983, detenuto a seguito di condanna in materia di stupefacenti. In casa gli Agenti hanno trovato la convivente che riferiva che il suo compagno si era allontanato per portare fuori i loro due cani. Gli Agenti hanno atteso nelle vicinanze l’uomo, individuato mentre rientrava in tutta fretta trafelato ed in compagnia dei due animali. Stante la flagranza dell’evasione e la personalità del noto soggetto, l’uomo è stato dichiarato in arresto. L’udienza di convalida avvenuta ieri davanti il Tribunale di Reggio Emilia che gli ha confermato la misura domiciliare.

Nel pomeriggio di ieri in zona Regina Pacis è stata invece segnalata la presenza sospetta di un cittadino straniero che si aggirava nelle aree cortilive di alcuni condomini. La descrizione accurata faceva sospettare di un noto pregiudicato straniero dedito ai furti. L’equipaggio della Volante giunto in via Bixio incrociava lo straniero, marocchino di anni 41 senza fissa dimora e con numerosi precedenti di polizia, di cui l’ultimo per furti in cantieri proprio due giorni prima per cui era stato denunciato a piede libero. Un controllo sulla bicicletta in suo possesso e nella borsa che vi trasportava sopra, gli agenti accertavano il possesso di oggetti ed indumenti sportivi riferibili ad un cittadino italiano. Per tale motivo lo straniero, accompagnato in Questura, è stato dichiarato in arresto per furto aggravato all’interno di un garage della zona. In considerazione della flagranza del reato di furto aggravato, lo straniero veniva trattenuto presso le camere di sicurezza a disposizione dell’Autorità per la successiva udienza di convalida.