Home Appennino Modenese Conferenza territoriale sociale e sanitaria della provincia di Modena, nominati Muzzarelli presidente...

Conferenza territoriale sociale e sanitaria della provincia di Modena, nominati Muzzarelli presidente e Bellelli copresidente

Ctss-ModenaLa Conferenza territoriale sociale e sanitaria della provincia di Modena (Ctss) sarà presieduta da Gian Carlo Muzzarelli, presidente della Provincia di Modena e sindaco di Modena, e da Alberto Bellelli, sindaco di Carpi, con la funzione di copresidente.

La nomina è stata approvata nella seduta di martedì 27 gennaio che si è svolta nella sede della Provincia con il voto favorevole di tutti i partecipanti tranne il sindaco di Vignola Mauro Smeraldi che ha votato contro.

Per regolamento la Conferenza è presieduta dal presidente della Provincia e dal sindaco di Modena, cariche ricoperte da Muzzarelli; la Conferenza ha deciso quindi di mantenere la figura del copresidente nominando appunto Bellelli.

Nel corso dell’incontro Mariella Martini, direttore generale dell’Ausl di Modena, e Kyriakoula Petropulacos, direttore generale del Policlinico di Modena, hanno presentato i risultati dei preconsuntivi 2014 e i bilanci di missione delle due strutture sanitarie.

Durante la discussione Muzzarelli ha parlato di «sfide impegnative per la sanità modenese a causa dei tagli alle risorse» indicando tra i temi da affrontare «l’abbattimento dei tempi di attesa, il rapporto con l’Università, la formazione dei medici di alta qualità, il perfezionamento della macchina del 118, la valorizzazione delle tecnologie, il completamento delle Case della salute e il piano per le donazioni di sangue», problemi che saranno discussi in un prossimo incontro della Conferenza con il nuovo assessore regionale alle Politiche per la salute Sergio Venturi.

Dopo la nomina a copresidente della Conferenza Bellelli ha voluto evidenziare «di rappresentare tutti i territori, perché occorre ragionare sempre di più in un’ottica di rete sanitaria provinciale come valore aggiunto importante per garantire prestazioni sempre migliori come peraltro evidenziato dall’emergenza del terremoto».

I 47 Comuni della provincia di Modena sono organizzati nella Conferenza territoriale sociale e sanitaria, un organismo di rappresentanza competente in materia di programmazione sanitaria, di indirizzo e di verifica dei risultati.