Home Appennino Reggiano Castelnovo Monti: fuga con schianto per non essere beccati con il cutter,...

Castelnovo Monti: fuga con schianto per non essere beccati con il cutter, 3 giovani denunciati dai Carabinieri

carabinieri-posto-blocco-notturnoAlla vista di un posto di controllo hanno fatto inversione di marcia dandosi ala fuga. Una fuga durata pochi chilometri giacché la Renault Laguna su cui i 3 fuggivano in direzione Cerrezola, nell’Appennino reggiano,  si è schiantata contro un guardrail. Graziati dalla dea bendata in quanto usciti incolumi ma non dai Carabinieri che trovandoli in possesso di cutter e cacciavite li hanno denunciati. I tre incoscienti giovani hanno rischiato di morire per evitare di essere denunciati.

Con l’accusa di possesso ingiustificato di oggetti atti ad offendere i Carabinieri della Stazione di Carpineti hanno denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Emilia un 22enne di Montechiarugolo (PR), un 24enne di Tizzano Val di Parma (PR) ed un 29enne di Cavriago. Ai tre i Carabinieri hanno sequestrato un cutter ed un cacciavite rinvenuti in loro disponibilità dopo le operazioni di soccorso prestate agli stessi. L’origine dei fatti l’altro pomeriggio poco prima delle 15,00 quando in località Buvolo del comune di Vetto (RE) una Renault Laguna con a bordo gli odierni indagati, alla vista di una pattuglia della Polizia Provinciale impegnata in un posto di controllo, effettuava inversione di marcia dandosi alla fuga in direzione Cerezzola. L’allarme giungeva al 112 dei carabinieri di Reggio Emilia che inviava in supporto i Carabinieri di Carabinieri  peraltro di pattugliamento nella zona.

I Carabinieri rintracciavano i tre, nel frattempo raggiunti anche dalla Polizia Provinciale, dopo che gli stessi si erano schiantati contro un guardrail fortunatamente senza conseguenze. Dopo i soccorsi e le procedure di identificazione si comprendevano anche i motivi della loro illecita condotta. Per evitare di essere trovati in possesso di un cacciavite ma soprattutto del cutter sono fuggiti al posto di controllo schiantandosi. Strumenti idonei all’offesa che tuttavia sono stati trovati in loro disponibilità motivo per cui gli stessi venivano denunciati in ordine al citato riferimento normativo volato.