Home Appennino Modenese Carabinieri travestiti da corrieri arrestano a Marano sul Panaro una donna per...

Carabinieri travestiti da corrieri arrestano a Marano sul Panaro una donna per truffa aggravata

carabinieriI Carabinieri della Stazione Bologna Aeroporto hanno arrestato una cinquantenne di Lama Mocogno (MO), con precedenti di polizia, per truffa aggravata. L’arresto è stato eseguito al termine di un’indagine avviata mercoledì pomeriggio, quando il responsabile di una ditta di consegne postali si era rivolto all’Arma perché, nell’attesa di spedire due televisori Samsung a una cliente, per conto di una ditta di acquisti online, si era accorto che l’acquirente avrebbe pagato la merce utilizzando un assegno di cui il direttore di una filiale della Banca Nuova di Palermo aveva denunciato il furto nel 2010. La scoperta è stata fatta perché per prassi, la società di spedizioni, prima di recapitare i pacchi al destinatario, chiede la copia via fax dell’assegno che sarà utilizzato per l’acquisto. E’ una procedura che permette all’azienda di verificare la veridicità del titolo di credito, evitando, come in passato, di cadere in truffe. Così, all’appuntamento fissato ieri pomeriggio nei pressi di un bar ubicato in via Fondovalle a Marano sul Panaro, invece dei soliti fattorini, ci sono andati i Carabinieri. La donna però non si è accorta di nulla perché i militari hanno raggiunto il luogo a bordo di un furgone rosso della ditta di consegne e quando sono scesi dal mezzo indossavano anche la tuta da lavoro con i loghi della ditta.

La cinquantenne, convinta di portare a conclusione la sua truffa, effettuando lo scambio alle ore 10:30 è però finita in manette, poiché ha effettivamente consegnato a coloro che credeva i fattorini della ditta, l’assegno ricettato. La donna, in attesa di essere giudicata dall’Autorità Giudiziaria, è stata trattenuta nelle camere di sicurezza della caserma dei Carabinieri di Vignola (MO).