Home Appennino Reggiano Canossa, rischiano di annegare: tre ragazzi salvati da “catena umana” nello stesso...

Canossa, rischiano di annegare: tre ragazzi salvati da “catena umana” nello stesso punto dove l’altro ieri è morta una ragazza

carabinieri_2001Hanno rischiato di perdere la vita nelle acque del fiume Enza tra le località Currada e Compiano del comune di Canossa, nell’identico punto dove l’altro pomeriggio ha perso la vita una 24enne reggiana. Secondo quanto preliminarmente accertato dai Carabinieri della Stazione di San Polo d’Enza, intervenuti sul posto, poco dopo le 15,00 odierne una ragazza (ancora non identificata in quanto allontanatasi prima dell’arrivo dei soccorsi e pertanto in buone condizioni di salute) stava facendo il bagno sul fiume quando a causa della corrente è stata trascinata sott’acqua.

Stessa sorte è toccata sia ad un 22enne di Bianconese (PR) che per un cittadino pakistano, in corso di identificazione, gettatisi in acqua per salvare la ragazza. A questo punto una vera e propria catena umana organizzata dai numerosi bagnanti presenti in zona è riuscita a tirare fuori dalle acque i 3 ragazzi. La ragazza si è allontanata prima dell’arrivo dei soccorsi i 2 ragazzi, entrambi coscienti, sono stati trasportai a mezzo elisoccorso uno (il 22enne) all’ospedale di Parma mentre il cittadino pakistano a quello di Reggio Emilia. Sull’esatta dinamica dei fatti, che hanno visto coinvolti i 3 ragazzi, sono in corso gli accertamenti a cura dei Carabinieri di San Polo d’Enza.