Home Appennino Modenese Augusto Casagrandi nuovo coordinatore Cgil del Frignano

Augusto Casagrandi nuovo coordinatore Cgil del Frignano

Augusto-CasagrandiÈ Augusto Casagrandi il nuovo coordinatore della Cgil del Frignano che comprende i comuni di Pavullo, Fanano, Sestola, Montecreto, Fiumalbo, Pievepalago, Lama Mocogno, Polinago, Riolunato e Serramazzoni.

Casagrandi, 48 anni, originario della montagna modenese, è stato nominato ieri su proposta della segreteria confederale Cgil.

Casagrandi inizia la sua attività in Cgil a fine Anni Ottanta come funzionario dei diritti nella zona di Vignola. Successivamente diventa responsabile del patronato Inca di Vignola e dal 2004 è direttore del patronato Inca provinciale.

Dall’ultimo Congresso nel marzo 2010, Casagrandi ricopre anche la carica di presidente del Comitato Direttivo Cgil con invito permanente in Segreteria confederale. Sempre dal 2010 è inoltre coordinatore provinciale dell’Area Lavoro e Società. Incarichi e ruoli, questi ultimi, che continua a rivestire.

 

“Sono onorato di guidare la Cgil del Frignano – ha detto Augusto Casagrandi – mi impegnerò per far conoscere al meglio le potenzialità del territorio della montagna modenese, i problemi legati al rilancio e al potenziamento sia delle attività produttive che del turismo”.

 

Anche nei Comuni della montagna si avvertono i problemi legati alla crisi economica, in particolare modo nei settori dell’edilizia, dell’agricoltura e del turismo. “Per questo è importante il rifinanziamento degli ammortizzatori sociali – ha aggiunto Casagrandi – le ultime risorse stanziate per la cassa in deroga sono importanti, ma non bastano”. Cgil Cisl Uil saranno infatti in piazza a Bologna il prossimo 1° giugno anche per ribadire la richiesta di finanziamenti certi per gli ammortizzatori sociali.

Fra le priorità dell’azione sindacale, anche la richiesta di procedere speditamente all’Unione dei Comuni del Frignano per garantire servizi efficienti e di qualità, a maggior ragione in periodi di crisi come quello in corso.

 

Casagrandi subentra a Bruno Ferrari che andrà a ricoprire altri incarichi nell’organizzazione.

Ad entrambi i migliori di buon lavoro da parte della segreteria provinciale Cgil.