Home Appennino Modenese “Allattiamo insieme”, flashmob il 5 ottobre nelle piazze di Modena, Carpi, Fiorano,...

“Allattiamo insieme”, flashmob il 5 ottobre nelle piazze di Modena, Carpi, Fiorano, Mirandola e Pavullo

flashmob-allattamento“Indossa una maglietta bianca e vieni anche tu ad allattare!”. È questo l’invito rivolto a tutte le neo-mamme della provincia di Modena per sabato 5 ottobre allo ore 17.00. Il flashmob “Allattiamo insieme”, che sarà presente contemporaneamente nelle piazze di tutta la Regione, vuole promuovere una pratica importantissima per la salute delle mamme e dei bambini.

Nella nostra provincia saranno cinque i punti di ritrovo fissati per l’iniziativa: a Modena in largo San Francesco; a Carpi in corso Alberto Pio davanti al municipio; a Fiorano in piazza Ciro Menotti e a Mirandola presso la “Casa ASDAM” vicino al parcheggio dell’ospedale in via Fogazzaro. A Pavullo, invece, è stato organizzato uno slowmob che si terrà dalle 11.00 alle 12.00 presso l’Albergo Corsini in piazza Borelli.

L’iniziativa – promossa dalla Regione Emilia-Romagna in collaborazione con l’Azienda USL, l’Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico di Modena, l’Ospedale di Sassuolo, gli Enti locali e le associazioni di volontariato – si inserisce nell’ambito della ventunesima edizione della ‘Settimana mondiale dell’allattamento materno’ in programma dall’1 al 7 ottobre. Quest’anno il programma della ‘Settimana’ si concentra sull’importanza del sostegno “fra pari” all’interno della comunità, a partire dal coinvolgendo di mariti e compagni, ma anche amiche e amici. Tante mamme, il 5 ottobre, si troveranno insieme per allattare “in piazza” e sarà anche un’opportunità di confronto con gli operatori dei Consultori familiari, dei Punti nascita e le volontarie dei Gruppi locali di sostegno dell’allattamento al seno.

 

Le iniziative in provincia per la settimana mondiale dell’allattamento

In provincia, in occasione della settimana mondiale dell’allattamento, sono in programma anche altre iniziative. In particolare, a Modena il Comune, in collaborazione con le associazioni “Primo Respiro”, “Associazione Differenza Maternità”, “Associazione La Tribù dei Mapi” e “Associazione Mamme per le Mamme”, promuove diversi eventi. Si va dalla Mostra fotografica e premiazione dei vincitori del Concorso Fotografico: “Latte di mamma e braccia di mamma… un fiume d’amore, una fonte di sicurezza”, al Corso di formazione OMS/UNICEF per consulenti alla pari (peer counselor) in allattamento materno, all’incontro “Latte materno, un miracolo della natura”, all’incontro “Mangiare sano.. per crescere sani”, alle mattine di discussione dedicate all’allattamento materno. Inoltre durante tutto il mese di ottobre le farmacie pubbliche e private del comune, a conferma del proprio impegno nella promozione e nel sostegno all’allattamento materno, renderanno disponibili in farmacia questionari tematici di approfondimento: i neo-genitori potranno avvalersi delle competenze dei farmacisti di fiducia per rispondere alle domande, verificando così le proprie conoscenze e acquisendo nuove, utili informazioni.

A Pavullo, sabato 12 ottobre, a conclusione della ‘Settimana dell’Allattamento’ è in programma presso il Centro Commerciale Ariete (dalle 15.30), un appuntamento che vedrà protagonisti, oltre a mamme e papà, i farmacisti del territorio e gli operatori del Punto Nascita, della Pediatria e del Consultorio pavullese, per parlare di “Allattamento e salute”. I volontari dell’associazione “Nati per Leggere” animeranno il pomeriggio dei piccoli partecipanti offrendo una merenda presso il ‘Bar Ariete’.

 

Allattamento al seno in Emilia-Romagna

L’allattamento al seno è il modo più naturale di alimentare il neonato, offrendogli tutto il cibo e la protezione di cui ha bisogno per la crescita e lo sviluppo e favorisce il contatto tra madre e neonato. Secondo l’ultima indagine regionale, l’allattamento al seno completo in Emilia-Romagna viene praticato dal 55% delle donne a tre mesi e dal 37% a cinque mesi. Dal 1999 al 2011 il tasso è aumentato del 3% a tre mesi e del 15% a cinque mesi. Il tasso dei bambini non allattati è in calo: – 4% a tre mesi, – 7% a cinque mesi. Il sostegno che la mamma può trovare nella comunità diventa quindi di fondamentale importanza. Un’iniziativa come il flashmob in programma sabato 5 ottobre favorisce lo sviluppo di una rete territoriale di informazione e formazione delle persone che svolgono un ruolo di supporto alle mamme.

 

Per informazioni: sito internet www.ausl.mo.it