Home Appennino Modenese A Pavullo il sesto raduno internazionale di alianti d’epoca

A Pavullo il sesto raduno internazionale di alianti d’epoca

alianti-epoca-Pavullo2013La storia del Volo propone un appuntamento estremamente interessante per tutti gli appassionati e curiosi: all’aeroporto G. Paolucci di Pavullo, dal 14 al 22 giugno, si tiene il sesto raduno degli alianti d’epoca, organizzato dall’importante Aero Club Pavullo che eredita e prosegue l’importantissima tradizione del Volo a Vela, tanto da fare della città, ancora oggi, la protagonista indiscussa della scena nazionale. L’evento, che prevede la partecipazione di quindici velivoli e sessanta tre partecipanti coinvolti, tra piloti ed accompagnatori, anche quest’anno ricorda, tra romantico passato ed innovativo presente, la figura di Luigi Teichfuss, un vero e proprio pioniere nel disegno e nella progettazione di alianti. Teichfuss fu adottato dalla città di Pavullo, alla quale ricambiò l’onore e la benevolenza mostratagli, ideando e costruendo tutti i suoi progetti proprio lì. A lui si attribuisce la creazione del ben il quaranta per cento di tutta la produzione fatta in Italia tra il 1923 ed il 1943. Produzione, purtroppo, andata del tutto distrutta durante la seconda guerra mondiale. Proprio alla sua genialità l’Aero Club di Pavullo ha dedicato una raccolta di disegni e testimonianze, intitolata “Ali misteriose”. Una raccolta storica, come storico ed importante è ormai il raduno che del grande maestro porta il nome e l’animo sognante. Raduno, come sempre, rivolto a chiunque apprezzi il fascino di quelle vecchie macchine in legno, tela e tubi, al quale prendono parte persone piloti provenienti da tutto il mondo. L’aeroporto di Pavullo, che come detto ospita questa bellissima rassegna, vanta la più antica scuola di Volo a Vela in Italia. Fondata nel 1927, fu messa al comando dal Tenente Pilota Umberto Nannini e tenuta a Battesimo da Italo Balbo. Una scuola dal passato glorioso e dal presente molto attivo, accolta da un Aeroporto, quello gestito dall’Aero Club di Pavullo appunto, situato sull’Appennino modenese, a circa settecento metri sul livello del mare. Il raduno degli alianti d’epoca rappresenta un’ottima occasione per visitare il capoluogo del Fregnano, cittadina appenninica, ricca di Cultura, siti storici, gastronomia e luoghi ricettivi ideali per trascorrere una vacanza all’insegna del relax e del buon vivere.