Home Bologna 42enne tunisino espulso per la seconda volta, era stato trovato dentro un’auto...

42enne tunisino espulso per la seconda volta, era stato trovato dentro un’auto con vetro infranto

Nei giorni scorsi l’Ufficio Immigrazione della Questura di Bologna ha dato esecuzione, mediante accompagnamento alla frontiera marittima di Genova, al provvedimento di espulsione emesso dal Prefetto di Bologna il 13 agosto scorso a carico di un soggetto di nazionalità tunisina di 42 anni.

Il tunisino, espulso una prima volta nel 2019, nel luglio scorso era rientrato nel territorio nazionale nonostante fosse gravato dal divieto di reingresso e, dopo appena 2 mesi, si è reso responsabile di un tentato furto aggravato.

Nella notte del 30 settembre  infatti è stato sorpreso dal personale del Commissariato Due Torri San Francesco mentre era intento a scrutare all’interno di un’autovettura parcheggiata sul viale Pietramellara. Tramite le telecamere poste lungo la strada è stato possibile accertare che  pochi minuti prima dell’arrivo della volante, l’uomo aveva infranto i vetri dell’autovettura servendosi di una grossa pietra e si era introdotto al suo interno.

Il tunisino, irregolare sul territorio nazionale e gravato da numerosi precedenti penali per spaccio di stupefacenti e furti su autovetture realizzati con l’impiego dello stesso modus operandi, è stato dapprima denunciato per tentato furto aggravato e subito dopo accompagnato al porto di Genova dove è stato imbarcato in una nave diretta in Tunisia.