Home Appennino Reggiano Si perdono sull’Appennino reggiano per ‘colpa’ del navigatore. Trovati dai carabinieri

Si perdono sull’Appennino reggiano per ‘colpa’ del navigatore. Trovati dai carabinieri

carabinieriDisavventura per un nucleo famigliare di nazionalità inglese composto da marito moglie e dieci bambini aventi un’età compresa tra i 2 ed i 16 anni. Diretti verso Villa Minozzo con le indicazioni del navigatore a bordo di un furgone, hanno imboccato una mulattiera che li avrebbe condotti si a Villa Minozzo ma guadando un fiume. Di fatto il mezzo si è impantanato.L’allarme al 112 dei carabinieri del Comando Provinciale di Reggio Emilia è giunto intorno alle 15,30 odierne. Poche le indicazioni in inglese da parte del capo famiglia che non sapeva dove si trovava. Attraverso il tracciamento del cellulare i Carabinieri sono quindi risaliti alla località Acqua Bona del comune di Collagna dove sono state fatte convergere alcune pattuglie dei Carabinieri della Compagnia di Castelnovo Monti. Durante le ricerche una pattuglia dei carabinieri di Villa Minozzo si addentrava in una strada sterrata localizzando il furgone impantanato. Grazie ad un trattore concesso da un cittadino reggiano i carabinieri sono riusciti a “liberare” il furgone che quindi è stato condotto in caserma.

Marito e moglie e i 10 figli stanno bene. Ora si trovano presso la caserma dei Carabinieri della Compagnia di Castelnovo Monti dove hanno potuto rifocillarsi e dove potranno riprendere, accompagnati questa volta dai Carabinieri, la strada verso una struttura alberghiera di Villa Minozzo, dove intendevano trascorrere un periodo di vacanza.