Home Appennino Modenese Ragazzi delle zone terremotate delle Marche in visita ai parchi dell’Emilia centrale

Ragazzi delle zone terremotate delle Marche in visita ai parchi dell’Emilia centrale

Sono stati in visita nel territorio del Parco del Frignano 22 ragazzi provenienti dalle zone terremotate delle Marche, nell’ambito di un progetto inclusivo finanziato da un’associazione no-profit statunitense con filiale in Italia.

I giovani ospiti hanno soggiornato due giorni sul territorio, visitando prima la Riserva naturale delle Salse di Nirano a Fiorano Modenese e poi il Parco del Frignano sui crinali dell’Appennino. Qui hanno visitato il Giardino Esperia al passo del Lupo di Sestola e, dopo la notte trascorsa nel rifugio CAI a fianco dello stesso Giardino, nella seconda giornata, accompagnati dal presidente dell’Ente Parchi Emilia Centrale, Giovanni Battista Pasini e dal responsabile della Stazione di ricerca “Vittori” dell’Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima del CNR-ISAC del monte Cimone, Paolo Bonasoni, hanno percorso il Sentiero dell’Atmosfera che sale alla vetta da Pian Cavallaro, concludendo la visita all’interno dei laboratori di ricerca della Stazione CNR.

Una visita didattica e istruttiva, che ha comunque costituito per questi ragazzi un momento di svago e di vacanza rispetto alle realtà locali di provenienza, obiettivo primario del progetto che li ha portati in Emilia. Prima di loro altri due gruppi avevano visitato le zone del Parco del Delta del Po ferrarese e le aree protette del Bolognese. I soggiorni – che hanno fatto registrare commenti positivi da parte di tutti gli ospiti – sono stati organizzati e gestiti dalle Guardie ecologiche volontarie della FederGEV regionale, così come tutti i trasferimenti, realizzati con pulmini acquistati nell’ambito del medesimo progetto.