Home Appennino Modenese Primario aggredito, il Gip: condotta dell’indagato “efferata e spietata”

Primario aggredito, il Gip: condotta dell’indagato “efferata e spietata”

D.A. è “un soggetto pericoloso, nonostante l’apparente normalità della sua esistenza e dei suoi rapporti interpersonali, che ha dimostrato di essere totalmente privo di freni inibitori e che ha tenuto una condotta efferata e spietata contro due vittime inermi”. Così – riferisce l’Ansa – lo definisce il Gip di Modena Eleonora Pirillo, nell’ordinanza con cui dispone la custodia cautelare in carcere per il 59enne di Palagano indagato per l’aggressione con soda caustica al primario di Cardiologia Stefano Tondi e al figlio Michele.
Il Gip, accogliendo la richiesta della Procura di Modena, ha deciso per la misura più severa, sottolineando “l’estrema gravità dei fatti, la spregiudicatezza e l’efferatezza dimostrata” e ritenendo che “dinanzi a situazioni emotivamente stressanti, verosimilmente potrà reiterare la propria condotta illecita, anche in considerazione della futilità dei motivi che lo hanno condotto a delinquere”.