Home Appennino Modenese Nel week end appuntamento con “Serramazzoni città delle rose”

Nel week end appuntamento con “Serramazzoni città delle rose”

serramazzoni-citta-roseRose da odorare ma anche da mangiare, da ammirare e da conoscere. È la proposta di “Rosa sensosa”, il secondo appuntamento con “Serramazzoni città delle rose” che per sabato 18 e domenica 19 maggio offre ad appassionati di rose, natura, arte e cultura una serie di eventi, iniziative culturali e percorsi unici, alla scoperta dei segreti della Rosa Antica.

Il progetto “Serramazzoni città delle rose” è promosso dal Museo giardino della rosa antica, che fa parte del Sistema museale della Provincia di Modena ed è punto di riferimento internazionale per questa coltivazione, in collaborazione con l’associazione Serramazzoni turismo.

Le iniziative del weekend del 18 e 19 maggio sono concentrate al Museo giardino della Rosa antica (in località Montagnana, per informazioni: www.museoroseantiche.it), oltre tre ettari di estensione e con 800 varietà di rose antiche. Nei due giorni i visitatori saranno accompagnati fra sorprendenti abbinamenti sensoriali con le rose, sperimentando sapori mai provati prima, con preparazioni uniche e accostamenti insoliti. La vista e l’udito saranno rapiti da videoinstallazioni, opere d’arte su carta e concerti sul far del tramonto. Si potranno incontrare e conoscere personaggi particolari, artisti, visionari che attorno alle rose hanno costruito un’intera vita e vivere in prima persona un’esperienza alchemica, con la creazione di aromi e profumi nuovi, a base di rose antiche. Chi vuole scoprire i profumi notturni di un roseto potrà partecipare alla passeggiata notturna nel giardino del Museo.

Il programma di “Rosa sensosa”, che celebra la fioritura delle rose, si apre alle 21 di sabato 18 maggio con il concerto per immagini “Ritratti di rose in musica”, con la chitarra di Andrea Candeli e il flauto di Matteo Ferrari. A seguire “Brindisi alla rosa” e visita notturna al roseto. Domenica 19 maggio, alle 10, colazione al profumo di rosa e tavola rotonda con testimonianze, ricordi a racconti intorno alla rosa antica. Nel pomeriggio sono previsti la proiezione del documentario “La rosa del Valentino” e la degustazione olfattiva “Jaune rose”. Nel parco, per tutta la durata dell’iniziativa, sono esposti quadri dedicati alle rose. Il programma dettagliato è disponibile sul sito www.museoroseantiche.it.