Home Appennino Modenese L’Appennino bolognese saluta un’estate da incorniciare con la “Sagra della patata” di...

L’Appennino bolognese saluta un’estate da incorniciare con la “Sagra della patata” di Tolè

Si terrà a Tolè di Vergato domenica 24 settembre la 54esima edizione della “Sagra della patata” organizzata dai volontari della locale proloco, con il patrocinio del Comune di Vergato, per celebrare la coltivazione della patata, che da sempre rappresenta una risorsa di fondamentale per l’agricoltura dell’Appennino e oggi annoverata tra i piatti tipici.

La festa chiude simbolicamente un’estate di grande successo per l’Appennino bolognese che un po’ dappertutto ha riscontrato quest’anno, complice le temperature elevate e una programmazione attenta degli eventi, una presenza di turisti come non si vedeva da anni.

I visitatori potranno gustare all’interno della sala Carboni un pranzo in cui ovviamente la patata è protagonista, con tortelloni e gnocchi di patate al sugo o al ragù, umido a base di costoline e salsiccia, budino di crema di patate, tigelle, polenta al ragù o salsiccia, crema fritta, patate fritte.

Ma anche per chi non prenderà parte al pranzo ci sarà occasione di provare le “patatine di Tolè”, tagliate e insacchettate, i borlenghi, gli zuccherotti montanari e il pane di patata. L’intrattenimento prima e dopo il pranzo sarà garantito dai “Giochi dimenticati” con Giorgio Reali, il trio “Gli scarriolanti” di Marzabotto, la scuola di ballo di Davide Civello ed Elisa Cali. Per i più piccoli è previsto il tiro al bersaglio gonfiabile, il trucca bimbi, il castello gonfiabile mentre presso il campo sportivo ci sarà il mercatino dell’antiquariato

Ospite della giornata  sarà la band “The Monkey Swingers”, quartetto di Bologna che presenterà un repertorio di musica swing anni ’30 e ’40.

La patata di Tolè una patata tardiva (quella precoce si raccoglie da aprile a giugno, la comune da marzo ad agosto in pianura e da maggio a settembre in montagna) con caratteristiche organolettiche particolari dovute alla particolare natura del terreno. Durante la festa ci sarà spazio per la patata a pasta gialla, adatta alla frittura, e a quella a pasta bianca, ideale per gnocchi e purè nonché ingrediente principale di  tortelloni, zuppe, timballi, tortini e crocchette.

La proloco di Tolè nacque il 2 agosto 1953 e la prima sagra risale al 24 settembre 1963: gli organizzatori sottolineano come ogni anno ci sia un passaggio di consegne fra generazioni, con i “nonni” che si occupano della cucina mentre figli e nipoti servono i pasti e gestiscono i banchetti.