Home Appennino Modenese Iniziativa prevenzione droga, lunedì a Serramazzoni

Iniziativa prevenzione droga, lunedì a Serramazzoni

Giorgia-BenusiglioEra il 1999 quando la diciassettenne Giorgia Benusiglio decise di provare l’ecstasy, una sola pastiglia. Questo errore le costò caro: si ritrovò in fin di vita e dovette subire un trapianto di fegato urgente a causa di un’epatite tossica fulminante. Questo avvenimento ha sconvolto non solo la sua vita, ma anche quella della sua famiglia e di tutti coloro che le erano vicini. Dopo il trapianto la sua esistenza è stata estremamente difficile e le complicazioni non si sono fatte attendere. Da allora sono passati 10 anni, Giorgia si è ripresa dopo infinite sofferenze, si è laureata, ma non può dimenticare cosa le è successo a causa di una scelta sbagliata e superficiale. Così, per evitare che altri giovani possano fare il suo stesso errore, ha scritto un libro – “Vuoi trasgredire? Non farti!” (tradotto in varie lingue e distribuito in diversi Paesi d’Europa), partecipa a numerose trasmissioni televisive e radiofoniche e gira l’Italia e la Svizzera italiana per raccontare, soprattutto ai giovani e ai genitori, quello che le è accaduto e le esperienze che ha fatto – e fa tutt’ora per portare la sua sofferta e appassionata testimonianza e ricordare che con la droga non si può, mai, scendere a compromessi. Per Giorgia  è importante anche informare chiaramente sui rischi che s’incontrano usando sostanze stupefacenti poiché tra i giovani circolano, purtroppo, informazioni non corrette, o incomplete, che li portano ad errori, a volte, anche fatali.

Lunedì 21 Novembre Giorgia sarà anche a Serramazzoni, presso la sala di Cultura in Via Roma 293, per incontrare tutti gli studenti della Scuola secondaria di I°G. Cavani  di Serramazzoni, saranno piu’ di 200 i ragazzi coinvolti. Mentre in serata sempre lunedì 21 alle ore 20.30 Giorgia porterà la sua testimonianza fra la cittadinanza, genitori, associazioni, giovani atleti, educatori, invitati all’incontro pubblico, aperto a tutti. Il programma prevede inoltre la proiezione del Docufilm di Ambrogio Crespi “Giorgia Vive- la storia di una fine che è solo l’inizio” (premio Cariddi Taormina FilmFest 2016) da cui il titolo dell’iniziativa. Saranno pertanto due gli appuntamenti promossi e organizzati dal Comitato Genitori di Serramazzoni in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura e Politiche Giovanili del Comune di Serramazzoni, cui l’Istituto Comprensivo di Serra ha fornito piena adesione e collaborazione all’iniziativa.

“Le parole di Giorgia Benusiglio saranno preziose per tutti, per ribadire quanto tutt’oggi sia fondamentale fare prevenzione contro la droga; non può mai diminuire l’allerta- commentano il Presidente del Comitato Genitori Silvia Scelsi e l’Assessore alle Politiche Giovanili Marzia Cipriano-insieme per offrire al territorio in particolare ai giovani un’opportunità per comprendere le cause e gli effetti di scelte spesso prese con superficialità o ingenuità come capitato a Giorgia, e negli adulti un’occasione per non distogliere l’attenzione sull’importanza di questi argomenti. “Giorgia il 22 novembre sarà anche a Maranello- conclude Scelsi-  ringrazio il Comitato Genitori delle scuole di Maranello che ha collaborato nel fare “rete” e nel portare questa preziosa testimonianza anche a Serramazzoni.

(Immagine di repertorio di Giorgia Benusiglio)