Home Appennino Modenese Il PSI di Serramazzoni sulla tornata elettorale 2013

Il PSI di Serramazzoni sulla tornata elettorale 2013

Abbiamo letto l’ambizioso programma della lista Rubbiani, per la tornata elettorale di Serra 2013, in perfetta continuità con quanto detto nella tornata del 2012 , dove prese la “ paga”.

A garantire la“ performance “ perdente , le giravolte politiche ed il passato del capo lista; Nel 2012 ambiguo alleato del PD, nel recente passato “manager “ nel settore Sanità e nel Termalismo, tutti incarichi , grazie a “ mamma regione “ con politica partitica incorporata.

I cittadini di Serramazzoni ai quali spetta la valutazione sul candidato Sindaco,sul programma e sulla squadra sanno bene che i fallimenti di Rubbiani nella Sanità e nel Termalismo non consentono una terza prova.

I cittadini sanno che Rubbiani da sempre frequentatore delle stanze del potere, quindi esperto con annessi e connessi , quando parla dei “ dei fatti noti “che hanno caratterizzato,in negativo, Serramazzoni, non ha spiegato la posizione tenuta dall’Assessore all’Ambiente della Giunta Ralenti.

Le Giunte, anche quella di Serramazzoni , operano in collegialità, eventuali difformità vengono verbalizzate, ed riguardo, “dei fatti noti “, come gli scempi urbanistici, Rubbiani non ha detto ai cittadini se esistono o meno pareri dell’Assessore all’Ambiente..

Non ci interessa la politica da “ ballatoio “ che Rubbiani alimenta, persino con l’aiuto di qualche “Prete” interessato.

Ci sono questioni da verificare : gas , acquedotto del Dragone, Serramazzoni Patrimonio e cose da fare cominciando dalla politica delle entrate, dal turismo e dall’offerta nei confronti dei cittadini ospiti, dall’aiuto alle famiglie più deboli, agli anziani, ai giovani che hanno deciso di rimanere sul territorio..

Per mera ricapitolazione l’avventura di Salsomaggiore costata ai contribuenti emiliani romagnoli una “ camionata “ di soldi è un utile elemento per non votare la lista Rubbiani.

Conosciamo il piano industriale delle sventurate terme di Salsomaggiore, pura megalomania con copertura politica regionale e se a questo aggiungiamo alcune operazioni finanziarie “ hard “, fiscalmente elusive, il “ curriculum “ è completo.

La esperienza sanitaria nel modenese è arcinota, del resto i guasti hanno avuto risonanza mondiale e rimarranno negli annali delle cose da non fare.

 

(PSI Serramazzoni)