Home Appennino Modenese History Camp 2.0, la Resistenza si studia in Appennino

History Camp 2.0, la Resistenza si studia in Appennino

Il 18 giugno 1946 l’Italia fu proclamata Repubblica e il primo gennaio 1948 entrò in vigore la Costituzione. A ridosso del Settantesimo anniversario di questi due importanti avvenimenti per la nostra storia, Arci Modena, Arci Regione Emilia Romagna, Arci Reggio Emilia e Uisp Modena hanno deciso di lanciare la seconda edizione di History Camp, a tema “dalle Repubbliche Partigiane alla Repubblica Italiana”. Una di queste zone liberate dal nazifascismo (dal 18 giugno al 30 luglio 1944) fu quella di Montefiorino, zona libera che successivamente fu rinominata dallo storico Ermanno Gorrieri “Repubblica di Montefiorino”, situata nell’Appennino Emiliano tra Modena e Reggio Emilia.

Oggi nel Comune di Riferimento della Repubblica  ha sede il Museo della Repubblica di Montefiorino e della Resistenza Italiana dove si terrà History Camp 2.0, corso di approfondimento sulla storia del ‘900, con particolare attenzione alla cittadinanza responsabile, dal 21 al 25 agosto 2017.

Il corso è rivolto a giovani e giovani adulti e prevede una quota di partecipazione di 150 € che include le lezioni frontali, le uscite e vitto e alloggio per 5 giorni e 4 notti. Per le iscrizioni è possibile rivolgersi a Arci Modena (tel. 059/2924711; modena@arci.it; www.arcimodena.org) entro il 30 luglio.

Il progetto prevede una permanenza residenziale dei partecipanti per cinque giorni presso il Comune di Montefiorino al fine di facilitare la frequentazione delle diverse “lezioni” e creare dei momenti di aggregazione e riflessione condivisa al di fuori del percorso strutturato. Durante questo periodo la formazione sarà suddivisa in otto moduli: quattro moduli prevedono lezioni “frontali” curati da storici all’interno delle sale collegate al Museo di Montefiorino, i restanti quattro sono attività che si svolgono nei luoghi di memoria. In particolare le lezioni intendono approfondire le tematiche del Fascismi-Antifascimi, Resistenze, Costituzione, Diritti Umani. Le attività prevedono un orienteering all’interno del Parco-Memorial Santa Giulia di Palagano (Mo); una camminata lungo il “Sentiero Partigiano n. 15” da Cervarolo al Passo delle Forbici (Re); una visita all’interno della Centrale idroellettrica di Farneta (Mo); una visita al Comune di San Pellegrino in Alpe. Alla sera, oltre ai tempi riservati al confronto tra i partecipanti stessi, verranno organizzati due momenti di spettacolo aperti alla cittadinanza. I partecipanti saranno alloggiati presso l’Ostello del Comune di Montefiorino.